ESPLORALA MIA LIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Cultura e Letteratura
Focus Storia CollectionFocus Storia Collection

Focus Storia Collection 2018 / 23

Il trimestrale monotematico e di approfondimento di Focus Storia. Un punto di vista autorevole ed esaustivo sui momenti più appassionanti e misteriosi della nostra civiltà. Segreti svelati e avvenimenti reinterpretati attraverso una lettura facile e divertente, corredata da splendide immagini e accurate illustrazioni.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
5,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
19,99 €(VAT inclusa)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time1 minuti
gialli e misteri

Incidente, fatalità o omicidio? Nei gialli storici, più che chiederci chi sia l’assassino, ci domandiamo “com’è morto?”. Infatti ricostruire la causa di un decesso avvenuto da millenni, a volte senza neanche un cadavere, mette a dura prova anche le tecniche più all’avanguardia di cui si avvalgono i “detective dell’aldilà”, che provano a risolvere cold case di secoli fa (ne troverete una serie commentati dal criminologo Massimo Picozzi). Partendo da questo presupposto abbiamo “indagato” su cadaveri eccellenti, come Tutankhamon e Napoleone, ma anche su casi ancora aperti come l’intrigante giallo di Mayerling che vide protagonista Rodolfo d’Asburgo. Un altro tema clou dei misteri che riguardano la Storia sono le sparizioni: dov’è finito Ettore Majorana, il più promettente fisico italiano del Novecento? Purtroppo non troverete la risposta a pag. 134. Poi ci…

access_time5 minuti
gialli e misteri della storia

Alcuni sono stati risolti e altri rimangono aperti, indecifrabili: si tratti di “gialli storici” o di misteri che hanno messo in crisi anche la scienza, quel che è certo è che sono numerosi i quesiti che la Storia ci ha lasciato in eredità. Per cercare di fare un po’ di chiarezza su questi “punti interrogativi”, chiediamo aiuto al saggista Paolo Cortesi, che al tema dei misteri storici ha dedicato più opere, ultima delle quali è L’officina di Nostradamus. Il futuro inventato delle Profezie (Carocci, 2018). Innanzitutto, cos’è che rende qualcosa “misterioso”? E qual è il primo grande mistero della storia umana? «Misterioso è tutto ciò che presenta zone oscure, tasselli mancanti, e che sfugge alla nostra interpretazione. Nell’antichità molti culti erano detti “misteri”, ma le moderne religioni non fanno eccezione: ognuna vive…

access_time8 minuti
le mille morti di tutankhamon

Quella di Tutankhamon è, quasi certamente, la mummia più studiata della Storia. Forse proprio per questo, nel corso degli anni sono emerse diverse ipotesi circa la morte del faraone, talvolta contrastanti, ma sempre più precise man mano che gli esami scientifici che era possibile condurre sulla mummia si facevano più sofisticati. Vale la pena ripercorrerle per arrivare a capire, forse definitivamente, come successe che il più celebre dei faraoni morì improvvisamente a soli diciotto anni. Cadavere eccellente, ma in condizioni precarie Il corpo di Tutankhamon si trovava all’interno di tre sarcofagi antropoidi, in legno, oro e pietre preziose, che si incastravano l’uno nell’altro come in una gigantesca matrioska. A contenerli era un catafalco scolpito da un blocco massiccio di quarzo giallo finissimo. Quando la squadra di Howard Carter, lo scopritore della tomba, giunse…

access_time1 minuti
l’ipotesi epilettica

C’è un ultimo capitolo da aggiornare sulle condizioni di salute di Tutankhamon. Nel 2012, Hutan Ashrafian, chirurgo all’Imperial College di Londra, ha dichiarato di avere individuato la possibile causa della caduta che provocò la frattura al faraone. Secondo Ashrafian, il faraone soffriva di una forma ereditaria di epilessia del lobo temporale. Lo dimostrerebbero il fatto che Tutankhamon fu rappresentato con tratti femminei e seno pronunciato (una condizione nota come ginecomastia), i decessi precoci dei suoi famigliari, le “visioni religiose” che avrebbe avuto il padre Akhenaton e i bastoni presenti nella tomba (un indizio del fatto che soffriva di problemi di deambulazione). «Le persone che soffrono di epilessia», spiega il medico, «sono più facilmente vittime di incidenti e hanno una maggiore probabilità di morire da giovani». Morte precoce. L’epilessia del lobo temporale…

access_time1 minuti
il mistero dietro alla maschera

Ènell’immaginario di tutti l’aspetto di Tutankhamon. Ma la famosa maschera funeraria del faraone apparteneva a lui solo in parte. Si è scoperto infatti che la faccia del giovane re fu sovrapposta a una testa e a un copricapo preesistenti. Lo proverebbe il fatto che l’oro di faccia e testa sono lievemente diversi. Inoltre restano tracce della rivettatura e della saldatura tra le due parti. Questo rimaneggiamento fa pensare che Tutankhamon morì in maniera inattesa: perciò la sua maschera fu adattata al copricapo già pronto per qualcun altro.…

access_time11 minuti
nerone folle o diffamato?

Uccise sua madre e due mogli, fece strage di cristiani e bruciò Roma. È questo il ritratto che la Storia ci ha lasciato di Nerone, ultimo imperatore della dinastia Giulio-Claudia. Ma andò davvero così? «Le pagine di Tacito, Cassio e Svetonio grondano del sangue delle vittime di Nerone», afferma Edward Champlin, docente di Storia antica alla Princeton university. «Un orrore dopo l’altro. Ma se noi, pur accettando i fatti riferiti dagli scrittori, respingessimo la loro interpretazione? Se adottassimo la versione neroniana degli eventi, ossia che le esecuzioni, i suicidi forzati, il matricidio, erano necessari per la sicurezza del sovrano e per il bene dello Stato? Gran parte della sua mostruosità svanirebbe». In definitiva, Nerone era un esaltato, un trasgressore della moralità comune e l’inventore della politica spettacolo, ma non era un…

help