Food&Wine Italia

Autunno 2021

Un punto di vista internazionale e autorevole sulla scena della ristorazione e sull’universo vino e beverage, con il più grande archivio di ricette da ogni angolo del pianeta. Scoprite con FOOD&WINE ITALIA le destinazioni più emozionanti, le nuove esperienze e i trend emergenti attraverso storie e personaggi fuori dai cliché, grandi reportage fotografici e rubriche originali. Imparate le tecniche dei top chef e preparate il menù perfetto, dagli antipasti ai dessert, con i migliori abbinamenti di vini e cocktail grazie ai consigli dei nostri esperti.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
We Inform srl
Frequenza:
Bimonthly
4,49 €(VAT inclusa)
12,99 €(VAT inclusa)
6 Numeri

in questo numero

2 min
editoriale

CONOSCETE LA MORELLE DE BALBIS, altrimenti detta pomodoro litchi? Enrico Crippa, chef di Piazza Duomo, la utilizza in una strepitosa versione di amatriciana. E avete mai assaggiato il cucamelon, il jackfruit e i capperi di tarassaco? In questo numero “green” che ci conduce dall’estate all’autunno raccontiamo tutte le sfumature del mondo vegetale e condividiamo tante idee per cucinare lo scalogno, la barbabietola rossa, le melanzane gialle o le lenticchie, giusto per fare qualche esempio. Da carnivoro non dico irriducibile ma almeno convinto, confesso che sempre più spesso, ogni qual volta mi trovo a scorrere un menu di un ristorante, scelgo con piacere le proposte vegetali. E non per una qualche forma di pentimento ma perché, alla prova dei fatti, ho l’occasione di assaggiare piatti buonissimi, che nascondono innovazioni tecniche e ragionamenti…

foowinit210901_article_004_01_02
6 min
un morso arcobaleno

VEGGIE BURGER GLI HAMBURGER VEGETARIANI ne hanno fatta di strada dal reparto surgelati degli anni 80. Non sono più quelle schifezze grigio-marrone di una volta – sono freschi, vibranti e gustosi da leccarsi i baffi. Essendo vegetariana da anni e avendo frequentato una scuola di cucina fondata sulla cucina vegetale, non solo ne ho preparati e mangiati a centinaia ma sono arrivata ad apprezzarli davvero. C’è senz’altro molta scelta per quanto riguarda gli hamburger vegetariani confezionati, da quelli con “carne” a base di verdure a quelli fatti con fagioli neri o piselli. Ma il segreto dei più buoni è la consistenza. Un po’ di crosta, appena il necessario di umidità e morbidezza e il giusto equilibrio in ogni morso garantiscono un hamburger che piacerà a chiunque inviterete per una grigliata. Queste polpette…

foowinit210901_article_013_01_01
4 min
dal giardino al mixer.

«NON ABBIAMO MAI IN mente un cocktail particolare, sono gli ingredienti che ci guidano. Quello che troviamo nei campi, ecco, quello finiamo per usare». Seamus Hooley è al Black Swan di Oldstead dal 2017 e di ingredienti qui ne ha in abbondanza. Gli basta uscire sul retro del ristorante, oltrepassare le camere a disposizione di chi trascorre un weekend da queste parti, e si ritrova nei campi della tenuta. Le armoniose colline delle North York Moors – splendida regione dell’Inghilterra nord-orientale e riserva naturale – circondano il ristorante aperto dai Banks nel 2006. La famiglia ha qui le sue radici (letteralmente) da generazioni, con un’azienda agricola dove coltiva una varietà sorprendente di ortaggi, fiori, frutta e piante. I genitori sono dietro le quinte; dei figli, Tommy è stato il più giovane…

foowinit210901_article_017_01_01
1 min
c'è vinòforum a roma la 18esima edizione dal 10 al 19 settembre

RAGGIUNGE LA MAGGIORE ETÀ VINÒFORUM, che per il suo diciottesimo compleanno si regala un’edizione speciale, con l’obiettivo di accompagnare e propiziare la ripresa del settore enogastronomico italiano. In programma da venerdì 10 a domenica 19 settembre, a Roma, presso il Parco Tor Di Quinto, la kermesse può contare su 12mila metri quadri di spazi all’aria aperta che per dieci giorni sono animati da centinaia di cantine vitivinicole italiane e internazionali, chef stellati, ristoranti, enoteche e realtà del comparto gastronomico, chiamati a dare vita a una vera e propria maratona di gusto. Negli anni, Vinòforum ha saputo imporsi come evento di riferimento del comparto nel Centro-Sud Italia, conquistando un ruolo di primaria importanza anche su scala nazionale, proponendosi come vetrina strategica per operatori e aziende del settore e offrendo al contempo un’occasione…

foowinit210901_article_021_01_01
5 min
la proposta gastronomica di vinòforum 2021

È FIRMATA DA FOOD&WINE ITALIA, quest’anno, la selezione degli chef e dei ristoranti protagonisti della manifestazione romana nelle aree dedicate ai Temporary Restaurant e a The Night Dinner. Nel primo caso, sono trenta le insegne romane e laziali chiamate a rotazione – sei ogni sera, per due giorni consecutivi ciascuno – a presentare piatti adatti a un consumo veloce ma rappresentativi dell’offerta culinaria e del mood del locale. Tra le proposte – tre per ogni ristorante – almeno una è improntata al tema portante individuato per questa sezione: Ripartiamo… Dalla Sostenibilità, che si tratti di preparazioni antispreco, di ingredienti a km 0 o altro ancora; perché se è vero che abbiamo tutti voglia di tornare alla spensieratezza pre-Covid è altrettanto innegabile che quanto avvenuto ci ha mostrato come sia sempre più…

foowinit210901_article_022_01_01
3 min
le novità dei food&wine italia awards 2021

Lo scorso anno, il 19 febbraio, quella celebrata nella Sala Joule di Cariplo Factory a Milano è stata una bellissima serata di festa per celebrare con la prima edizione dei Food&Wine Italia Awards il talento under 35, la creatività, l’innovazione e la responsabilità sociale nell’enogastronomia italiana. I vincitori, li ricordiamo di seguito, sono stati Davide Caranchini (Best Chef), Fabrizio Fiorani (Best Pastry Chef), Pier Daniele Seu (Best Pizza Chef), Alfredo Buonanno (Best Maitre), Gianni Sinesi (Best Sommelier), Nico Salvatori (Best Bartender), che hanno condiviso il palco con i progetti selezionati per ricevere i premi speciali: Tasca d’Almerita (Responsabilità sociale nel vino), Funky Tomato (Responsabilità sociale nel cibo), Guala Closures e Vigneti Massa (Innovazione nel vino), Iyo Aalto e Maurizio Lai Architects (Interior design), nju:comunicazione (Packaging), Stefano Basello, chef del Fogolar Là…

foowinit210901_article_024_01_01