Business e Finanza
Fortune Italia

Fortune Italia Luglio/Agosto 2019

FORTUNE ITALIA misura il successo di un'azienda e se ne fa garante, rafforza le leadership e traccia il ritratto degli uomini e delle donne che si celano dietro il loro successo. Dialoga con i top C-level executives e ne racconta il mondo. Propone analisi approfondite delle tendenze economiche e finanziarie. Presenta idee e tecnologie. Pone grande attenzione ai temi della sostenibilità e della responsabilità sociale e ambientale. Riconosce il merito dei giovani più promettenti. Celebra le donne più innovative e influenti.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
MAGENTA SRL
Frequenza:
Monthly
Leggi di più
COMPRA NUMERO
4,50 €(VAT inclusa)
ABBONATI
20 €(VAT inclusa)
11 Numeri

in questo numero

2 minuti
la notte più lunga

LA SCELTA DI UNA COVER STORY per un mensile è un passaggio importante. Quasi sempre è accompagnato da discussioni, ipotesi, congetture. Anche perché le nostre aspettative sono alte: deve funzionare, deve essere rappresentativa, deve trainare il resto dei contenuti. Quando la scelta è fatta, in genere, arrivano puntuali i dubbi. Sarà efficace? Sarà apprezzata? Sarà, insomma, la scelta giusta? E capita anche che, alcune volte, alle domande abituali si sommino i rischi legati alla variabile tempo. Reggerà fino a quando saremo in edicola? Quasi sempre, questa, è la domanda decisiva. Quella che determina la decisione finale. QUESTA VOLTA, abbiamo fatto una scelta che merita di essere spiegata. La fusione tra Fca e Renault, mentre leggete questo numero di Fortune Italia, potrebbe essere stata già formalizzata, ufficializzata e ampiamente commentata. Oppure, al…

3 minuti
la rinascita del calcio italiano

DOPO ANNI DI OMBRE e difficoltà di natura economica, tattica e gestionale, il calcio italiano sembra iniziare finalmente a dare segnali di ripresa. Il 2018-2019 ha rappresentato per il movimento calcistico nazionale un momento di svolta, che certamente verrà ricordato in primis per lo sbarco in Italia di Cristiano Ronaldo. Ma non è tutto qui. Ne parla Christoph Winterling, direttore commerciale e marketing del Bologna FC, spiegando quanto ci sia ancora da fare perché il settore possa recuperare la competitività persa nell’ultimo decennio. Nato in Germania, ex direttore marketing di Adidas Italia e dell’As Roma, Winterling affronta l’argomento in maniera globale, raccontando anche il ‘modello Bologna’, tra partnership col territorio e sviluppo internazionale del business. In questi anni, prima alla Roma e poi al Bologna, come è cambiato il calcio italiano? Il…

1 minuti
il gemello digitale del ‘cartone’

NEL PACKAGING si gioca buona parte del futuro dell’economia circolare. E un ruolo determinante lo rivestirà il digitale. Ne parla Francesco Faella, managing director Tetra Pak Italia. Quali sono le ultime innovazioni sulla sostenibilità? “La nostra linea guida è ridurre la carbon footprint dei nostri prodotti e servizi. Pertanto per noi innovazione significa prevalentemente minimizzare i consumi in termini di energia e acqua e impiegare materiali provenienti da fonti rinnovabili, considerando che i nostri contenitori sono fatti prevalentemente di carta e che stiamo progressivamente impiegando quantità sempre crescenti di plastica di origine vegetale. Già oggi vantiamo imballaggi che, sul mercato, hanno il minor impatto in termini di emissioni di CO2 e abbiamo programmi concreti di ulteriori riduzioni”. Simone Alabor, direttrice dell’associazione elvetica per il riciclaggio di cartoni per bevande, ha…

1 minuti
i cieli infestati dai droni

I CIELI ITALIANI sono sempre più trafficati. A guidare l’infestazione sono i nuovi colonizzatori dell’aria sotto i 25 kg: i droni. Secondo i dati diffusi dall’Enac nel Rapporto annuale, in particolare, nel 2018 sono state valutate 3.502 dichiarazioni di operatori Sapr (Sistemi aeromobili pilotaggio remoto) per operazioni specializzate, con il rilascio di 585 autorizzazioni per operazioni specializzate critiche e 6 permessi di volo per droni con massa superiore ai 25 kg. Dai servizi fotografici e televisivi alle ispezioni di edifici, tralicci elettrici e oleodotti, l’utilizzo è sempre più vario. -CESARE VALSANIA…

2 minuti
digitale, il ritardo delle pmi italiane

QUANTO SONO DIGITALIZZATE le piccole e medie imprese italiane? La risposta a una delle domande più ossessive degli ultimi anni ha provato a darla ‘GoDaddy’, azienda che supporta e spalleggia gli imprenditori di tutto il mondo nel creare una presenza online di successo e che ha quasi 19 milioni di clienti, con il ‘PMI Digital Index’, ricerca di mercato che indaga proprio il tasso di digitalizzazione delle imprese, in questo caso italiane. E la risposta è che questo tasso è basso: 54, su una scala da uno a cento, per cui, spiega il regional director per l’Italia di ‘GoDaddy’ Gianluca Stamerra, “c’è un ampissimo margine fino a cento che non è sfruttato e che può generare un problema per quelle aziende che vogliono migliorare e raggiungere più clienti attraverso il…

1 minuti
centri commerciali, un motore da 140 mld

NEL 2018 l’Industria dei poli commerciali ha registrato un fatturato di 71,6 mld di euro. Questo valore rappresenta l’effetto diretto, ascrivibile alle spese sostenute dai visitatori e acquirenti. A fronte di questo fatturato, hanno attivato – tramite l’acquisto di beni e servizi– rapporti di fornitura lungo la filiera collegata per un valore di 54,1 mld. L’insieme degli effetti diretti e indiretti hanno quindi prodotto un fatturato di quasi 126 mld di euro. L’insieme degli spill over economici generati dall’Industria dei Poli Commerciali si attesta a complessivi 139,1 mld di euro. Sono i dati emersi da uno studio, ‘Industry dei Poli Commerciali in Italia. Tra filiera e ruolo sociale’, effettuato da Nomisma. “L’Industria dei Poli commerciali conta su una rete di 587 mila occupati diretti, pari al 2,3% della forza lavoro…