Freedom - Oltre il confine Giugno 2021

Il noto divulgatore Roberto Giacobbo, presentatore dell’omonima trasmissione in onda sulle reti Mediaset, ci conduce in un viaggio alla scoperta delle meraviglie della natura e della storia, oltre il confine della conoscenza. Una lettura all’ultimo respiro, con tanti fatti nuovi, approfondimenti e immagini spettacolari.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
RTI spa
Frequenza:
Monthly
SPECIALE: 40% di sconto sul tuo abbonamento
2,50 €(VAT inclusa)
24,99 €15 €(VAT inclusa)
12 Numeri

in questo numero

2 min
il sole ci farà tornare a viaggiare

Bentrovati! La natura aiuta sempre l’umanità, anche se noi spesso non ci facciamo caso. Ora una mano ci viene dal caldo e dal sole, che contribuiscono all’indebolimento del virus Covid-19, quello che tanto male ha fatto a ciascuno di noi e al mondo intero. Una delle lezioni di questi lunghi mesi è stata anche questa: farci rendere conto di quanto siamo tutti condizionati dai fatti della natura, siano questi virus aggressivi o variazioni climatiche. Oggi sappiamo bene quanto sia preziosa una camminata nel verde e quanto sia importante mantenerci in buona salute. Forse ci stiamo finalmente lasciando alle spalle quella sensazione di onnipotenza e invulnerabilità dell’uomo moderno, capendo che quelle sono caratteristiche da supereroi, che non possono che essere personaggi di fantasia. E allora, più consapevoli e attenti, guardiamo ottimisti al cielo…

f0001-01
1 min
marte / 1

IL VOLO DI INGENUITY Un altro grande passo è stato compiuto dagli ingegneri del JPL (Jet Propulsion Laboratory) della Nasa: il primo volo su un pianeta extraterrestre ha infatti avuto luogo con esito positivo. Ingenuity, il drone-elicottero giunto su Marte insieme al rover Perseverance il 18 febbraio scorso alle 21,55 (ora italiana), ha volato senza problemi a pochi metri dal suolo di Marte. Ingenuity è di dimensioni davvero contenute: è alto circa mezzo metro e ha un’apertura alare di 1,2 metri con un peso di appena 1,8 kg. Le immagini dello storico avvenimento ci sono giunte in altissima risoluzione sia dalle telecamere poste a bordo del rover, che ne seguiva i movimenti a distanza, sia da quelle sul drone stesso e mostrano nuovi panorami mozzafiato e suoni mai uditi da essere…

f0004-03
1 min
marte / 2

OSSIGENO DALL’ATMOSFERA MARZIANA Un altro grande risultato per quella che sembra sempre più destinata a passare alla storia come la missione dei record: il rover Perseverance, che si trova su Marte dallo scorso febbraio, è riuscito a estrarre ossigeno dall’anidride carbonica dell’atmosfera del pianeta rosso attraverso un processo chiamato “elettrolisi”. Ne sono stati estratti solo 5 grammi, una piccolissima quantità che però equivale a un macigno, perché apre le porte alla produzione in loco di uno degli elementi fondamentali per la vita come noi la conosciamo. Questo esperimento, chiamato Moxie (Mars Oxygen In-Situ Resource-Utilisation Experiment), ha infatti dimostrato come sia possibile per gli astronauti non solo produrre aria respirabile su pianeti che ne sono sprovvisti, ma anche fabbricare sul posto il carburante necessario per il viaggio di rientro sulla Terra. La…

f0004-02
1 min
animali

Anche i cani possono imparare il linguaggio dei segni. O almeno Peggy, un cane di razza Border Collie, è riuscita a farlo. La sua è una storia triste ma con un lieto fine: abbandonata perché diventata sorda ha trovato nei volontari della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, un’associazione di beneficenza che opera in Inghilterra e nel Galles, l’amore e la comprensione di cui aveva bisogno. La cagnolina sin da subito ha dimostrato di possedere una straordinaria forza d’animo e così gli educatori hanno pensato di insegnarle a guardare le mani, invece che a capire il tono della voce come normalmente si usa fare nell’addestramento dei cani. Peggy, che ora ha dieci anni, ha imparato velocemente lasciando tutti sorpresi, dimostrando come anche un’animale possa imparare a superare…

f0005-01
1 min
medicina

UN PASSO AVANTI NEL TRATTAMENTO DEL PARKINSON Un nuovo dispositivo medicale ha da poco ottenuto il via libera dall’Ue. Si chiama AlphaBDS ed è stato messo a punto dai ricercatori italiani di Newronika (una società fondata dal Politecnico di Milano) e dall’Università degli Studi di Milano. Si tratta di un dispositivo in grado di gestire in modo autonomo le “fluttuazioni” tipiche del Parkinson. In pratica è una sorta di pacemaker che funziona sul cervello invece che sul cuore, da utilizzarsi sui pazienti che non rispondono più alle cure farmacologiche. Opera tramite elettrodi impiantati in modo indolore nel cervello, collegati a uno stimolatore posizionato sottocute vicino alla clavicola. Questa tecnica non è nuova, apparecchi simili esistono da oltre vent’anni in tutto il mondo, ma questo è il primo dispositivo che può gestire…

f0005-02
1 min
ricerca

UN LIMONE PER LA MEMORIA Le sostanze contenute nella buccia dei limoni sembrano avere la capacità di aiutare a migliorare la memoria delle persone anziane. È stata così avviata nuova ricerca della durata di 9 mesi – condotta dall’Istituto Centro San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli di Brescia e finanziata dalla Fondazione Wilhelm Doerenkamp – nel corso dei quali 80 volontari assumeranno capsule a base di buccia di limoni biologici. Samantha Galluzzi, responsabile della ricerca, spiega come due sostanze in particolare, l’auraptene e la naringenina, sembrano avere un effetto neuro protettivo, antinfiammatorio, antiossidante e migliorativo della memoria. Questo preparato potrebbe quindi anche essere molto utile per scoprire l’eventuale insorgenza di malattie neuro degenerative come l’Alzheimer.…

f0005-03