SCOPRILIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Gossip e celebritá
GenteGente

Gente Numero 53 - 2018

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Hearst Magazines Italia spa
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
1,99 €(Incl. tax)
ABBONATI
38,99 €(Incl. tax)
52 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time2 minuti
la posta dei lettori

LO STALKER DELLA HUNZIKER Gentile direttore, ho letto dell’odissea di Michelle Hunziker con il suo stalker, finalmente costretto alla libertà vigilata. Questa sua angoscia me l’ha resa ancora più simpatica e vicina, perché anch’io ho avuto un ex fidanzato che non si rassegnava al nostro addio e ha iniziato a scrivere, telefonare, mandare messaggi a ogni ora. Per fortuna, poi, ha smesso, ma non posso dimenticare l’ansia che mi prendeva ogni volta che squillava il cellulare. Manuela Cara Manuela, quello che racconti è purtroppo molto comune. Attenzione, però, ad aspettare pazienti che lo stalker si arrenda e desista. Alla prima morbosa attenzione, al primo segnale di allarme fate come Michelle: denunciate! È l’unico modo per provare a prevenire conseguenze peggiori, come le cronache purtroppo raccontano quasi ogni giorno. IL PRESEPE DELLA DISCORDIA Gentile Monica, le…

access_time1 minuti
il papa e la tenerezza dimenticata

Gentile Monica, Papa Francesco ha detto che non trattiamo la Terra con sufficiente tenerezza: la inquiniamo, la sfruttiamo, sprechiamo il cibo che ci è stato donato. Concordo con lui e ripenso con un pizzico di nostalgia alla mia infanzia, quando i nonni mi insegnavano a finire tutto il cibo nel piatto. Allora neanche un pezzettino di pane andava perduto. Marilena Cara Marilena, i piccoli ricordi che evochi credo siano comuni alla memoria della stragrande maggioranza delle persone. La saggezza popolare, che a un certo punto è stata dimenticata nel nome di un consumismo miope e di una crescita sfrenata, adesso andrebbe ripristinata. Quello sì che sarebbe un gesto tenero e utile nei confronti del nostro pianeta, ma anche dei suoi abitanti e dell’umanità che verrà. Il direttore…

access_time1 minuti
risposte lampo

Visitare un museo diventerà una terapia? In Canada lo è già. I medici dispongono ogni anno di 100 prescrizioni di visite gratuite al museo. L’iniziativa, che si aggiunge alle cure classiche, è per chi ha problemi sia fisici sia mentali. Il sovrappeso può essere causa di tumori? Un rapporto pubblicato su una rivista specializzata sostiene che il sovrappeso sia causa del 4% dei tumori che ogni ano vengono diagnosticati nel mondo. Davvero i ragazzi non hanno più paura delle droghe? In base ai dati della Relazione sulle tossicodipendenze il 34% degli studenti ha provato una sostanza psicoattiva illegale. Per il 55,6% è pericoloso soltanto il consumo regolare. Il Colosseo è l’attrazione più famosa al mondo? È quanto emerge dalle rilevazioni di TripAdvisor sulla base delle prenotazioni ricevute sul sito per visitare mete in tutto il mondo. Il…

access_time6 minuti
la gente domanda gente risponde

DAVVERO ORMAI IL TOTOCALCIO ERA DIVENTATO INUTILE? La storica schedina va in pensione e sarà sostituita da altri giochi. Qual è il motivo della decisione? È stato depositato, presso la Commissione Bilancio al Senato, un emendamento che prevede la riforma dei concorsi pronostici sportivi, ovvero il Totocalcio. In parole semplici: la schedina che ha accompagnato tanta storia d’Italia va in pensione. La celebre schedina, con i risultati calcistici da pronosticare nella speranza di azzeccare “il tredici” e dunque conquistare una vincita che davvero cambiava la vita, debuttò il 5 maggio 1946. Ideata dal giornalista triestino Massimo Della Pergola nel periodo di prigionia durante la guerra, la schedina era stata pensata come un passatempo utile a finanziare la rinascita dello sport italiano dopo il conflitto. Il successo durò per decenni. La vincita più alta in…

access_time3 minuti
babbo barack cosa ci hai portato?

L’EX FIRST LADY HA VISITATO L’ISTITUTO PEDIATRICO DI DENVER Ha raccontato che le sue renne erano rimaste incastrate tra la neve e per la verità s’è scordato pure della barba bianca, eppure il Babbo Natale più ammirato del pianeta è stato lui. Barack Obama, cappellino rosso con tanto di pon-pon di pelo bianco in testa, prima di Natale ha fatto una visita a sorpresa ai piccoli ricoverati di un ospedale pediatrico di Washington, il Children’s National Health System. Ok, della morbida pancia di Santa Claus, Obama, silhouette perfetta in jeans e asciutto maglioncino grigio chiaro, non aveva neppure l’ombra, e sì, pure l’incarnato di quello che è stato il primo presidente americano di colore della storia aveva poco a che fare con il roseo e paffuto volto del tradizionale portatore di…

access_time2 minuti
felicità? un bicchiere di vino con l’amico salvini

Un ministro, un cantante, tre influenti uomini d’affari cinesi. Erano questi i protagonisti di un inusuale incontro avvenuto al Viminale durante le Feste. Il padrone di casa, il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini, ha ospitato Al Bano e tre imprenditori di Pechino. Il motivo: un brindisi di auguri e l’occasione per parlare dei progetti del cantante di Cellino in Cina. «I tre signori cinesi - un ex governatore, un imprenditore e il capo del Google cinese - fanno affari con me», ha spiegato Al Bano. «Io produco vini, loro li vendono in Cina». Per provare la bontà del progetto, il cantante di Cellino ha omaggiato il leader della Lega di una magnum (5 litri) di Bacchus delle Tenute Carrisi, per l’occasione con etichetta “Riserva speciale Matteo Salvini”. D’altra parte Al…

help