Focus D&R Autunno 2015

Focus Domande e Risposte è la rivista interamente dedicata alle domande più curiose, intelligenti, imbarazzanti, ma non impossibili. Permette di accostarsi in modo originale e immediato alla conoscenza scientifica con domande mai scontate, rapidità di lettura e divertimento. Tra i contenuti: notizie scientifiche, risultati di ricerche in tutti i campi, ma anche tematiche più leggere, curiose e ironiche e tante notizie legati a temi di attualità e di forte impatto.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Mondadori Scienza S.p.A.
Frequenza:
Interrupted
3,99 €(VAT inclusa)
9,99 €(VAT inclusa)
4 Numeri

in questo numero

1 min
europei come ha a fatto cambiare la pelle colore degli ?

Gli europei non hanno sempre avuto la pelle chiara. La comunità scientifica pensava fino a oggi che avessero sviluppato il gene della pelle chiara circa 40 mila anni fa, in seguito alla loro migrazione da Africa e Medio Oriente, per adattarsi alle nuove condizioni climatiche. Ma uno studio recente rivela altri fattori. Il sequenziamento del genoma di 83 uomini vissuti 8 mila anni fa nell’attuale Spagna, portato a termine al Dipartimento di Genetica dell’Università di Harvard, dimostra che la pigmentazione chiara si è sviluppata in Europa non più di 8 millenni fa. Ci sarebbe poi un legame fra pelle bianca e latte. L’evoluzione potrebbe avere aiutato le popolazioni che si sono sviluppate alle alte latitudini, con scarsa esposizione ai raggi UV, a sintetizzare la vitamina D contenuta nel latte introducendo…

focdrit1508_001_149_111_EuropeiComeHaAF_0
1 min
... a combattere il jet lag?

Secondo Jim Waterhouse, docente di ritmi biologici alla John Moores University di Liverpool (Regno Unito), in previsione di un viaggio verso ovest bisogna andare a letto la sera (e svegliarsi la mattina) un’ora più tardi rispetto alle abitudini. Questo per 8 giorni prima del viaggio. Se invece si viaggia verso est, occorre andare a letto (e alzarsi) un’ora prima. Al laboratorio nazionale di Argonne, negli Usa, un team di scienziati ha anche messo a punto la dieta anti jet lag: prevede, 4 giorni prima della partenza, colazione e pranzo ricchi di proteine e cena a base di carboidrati. Tre giorni prima, invece, bisogna consumare poche calorie, quindi insalata, zuppe e succhi. Due giorni prima, di nuovo proteine a colazione e pranzo e carboidrati a cena, mentre l’ultimo giorno si torna…

focdrit1508_001_068_050_ACombattereIlJe_3
1 min
come si fa a uscire dalle sabbie mobili?

Il trucco più semplice ed efficace consiste nel camminare all’indietro. Nel dettaglio, se vi capitasse di finire nelle sabbie mobili, sollevate appena un tallone finché la sabbia non vi scivoli sotto in quantità sufficiente da essere ben calpestata. Poi, facendo perno con il medesimo tallone, trascinate indietro il piede opposto. Ripetete quindi l’operazione con quest’ultimo, come per salire le scale al contrario. Passo dopo passo guadagnerete l’uscita da questa trappola naturale. FALSO MITO. Le sabbie mobili sono banchi di sabbia impregnati d’acqua: un mix che genera una massa fangoso-gelatinosa in cui i nostri piedi tendono a sprofondare, tanto più se ci si muove disordinatamente. Nel caso in cui si rimanga bloccati, il rischio è quello di morire di stenti oppure annegati, in presenza di eventuali maree. È però un falso mito…

focdrit1508_001_023_018_NonSiSaMai_0
1 min
... a mandare le proprie ceneri nello spazio?

Rivolgendosi ad aziende come Elysium (www.elysiumspace.com) o Celestis (www.celestis.com). Si può inviare la capsula con le ceneri (solo qualche grammo, però) in un volo suborbitale (ai confini dello spazio, a circa 115 km di quota), per farla poi rientrare a Terra con un paracadute e consegnarla alla famiglia. Oppure si può mandare la capsula in orbita e attendere che rientri sulla Terra (tempo stimato: tra 10 e 240 anni!) disintegrandosi nell’atmosfera. Prezzi? Da 1.300 a 5mila dollari. Spendendo un po’ di più (circa 12.500 dollari), si possono inviare le ceneri sulla Luna o nello spazio interplanetario. Per chi volesse, il servizio si effettua anche con le ceneri di animali domestici.…

focdrit1508_001_110_087_AMandareLePropr_0
1 min
come si fa a diventare astronauti?

Per imitare le gesta di Luca Parmitano o Samantha Cristoforetti bisogna inviare la propria candidatura all’Esa (Agenzia Spaziale Europea, www.esa.int), che seleziona periodicamente gli aspiranti astronauti. Essere presi in considerazione non è però semplice, poiché, oltre ad alcuni requisiti base, come l’età (preferibilmente compresa tra i 27 e i 37 anni), la conoscenza dell’inglese e una laurea in discipline scientifiche, è necessario avere esperienze in istituti che operano nel ramo spaziale o aeronautico. Dopo una durissima selezione, solo in pochi iniziano il lungo percorso di addestramento per divenire piloti o specialisti di missione. I primi guidano i veicoli spaziali, i secondi eseguono esperimenti scientifici in orbita. PIÙ CERVELLO CHE MUSCOLI. Contrariamente a quanto si pensa, gli astronauti non hanno fisici da atleti olimpionici, anche se ovviamente devono tenersi in forma e…

focdrit1508_001_107_086_ComeSiFaADivent_0
1 min
come si fanno i buchi nell’emmental?

I caratteristici buchi di alcuni celebri formaggi svizzeri, come l’Emmental e l’Appenzeller, derivano da un fenomeno del tutto accidentale, scoperto solo di recente. A originarli sono infatti le microparticelle di fieno che cadono nel latte durante la tradizionale mungitura, col secchio posto sotto le mammelle delle mucche, e che poi nel corso della fermentazione sprigionano dei gas che vanno a formare le cavità. Lo ha scoperto l’Istituto di scienze alimentari Agroscope di Berna, in collaborazione con l’Empa (Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca). Gli studosi hanno effettuato diversi test, immettendo nel caglio un quantitativo di fieno variabile di volta in volta: più questo aumentava, più cresceva il numero dei buchi nel formaggio. Inoltre hanno notato che estraendo il latte con tecniche meccanizzate e recipienti chiusi, questo restava…

focdrit1508_001_092_075_ComeSiFannoIBuc_0