Mondadori Scienza S.p.A.

 / Scienza
Focus D&RFocus D&R

Focus D&R 2019 / 02

Focus Domande e Risposte è la rivista interamente dedicata alle domande più curiose, intelligenti, imbarazzanti, ma non impossibili. Permette di accostarsi in modo originale e immediato alla conoscenza scientifica con domande mai scontate, rapidità di lettura e divertimento. Tra i contenuti: notizie scientifiche, risultati di ricerche in tutti i campi, ma anche tematiche più leggere, curiose e ironiche e tante notizie legati a temi di attualità e di forte impatto.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leggi di più
COMPRA NUMERO
3,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
9,99 €(VAT inclusa)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

1 minuti
cos’è il silenzio?

PER GLI SCIENZIATI... Un colpo di vento, il latrato di un cane, una melodia sono il risultato di vibrazioni di molecole nell’aria. Così, in natura, il silenzio non esiste. Si può però ridurre al minimo il rumore, per esempio in una camera anecoica, un ambiente insonorizzato e strutturato in modo da minimizzare la riflessione dei segnali sonori sulle pareti. PER GLI PSICOLOGI... C’è chi intende il silenzio in modo negativo: un silenzio tra persone può creare imbarazzo mentre il silenzio imposto arbitrariamente è una forma di sopruso. Per tante persone il silenzio è sinonimo di solitudine ma ci sono occasioni in cui il silenzio viene recepito come segnale di intesa: capirsi con uno sguardo significa affidare al silenzio una forte capacità comunicativa, che scaccia il timore di sentirsi soli. PER I MUSICISTI...…

1 minuti
editorial

“Avete notato qualcosa di diverso nella copertina di questo Focus D&R? Noi ci auguriamo di sì (e speriamo anche che sia di vostro gradimento!), perché, come sapete, sorprendervi informandovi è la nostra “missione”. Così, con un nuovo direttore (Raffaele Leone, lo stesso del nostro fratello maggiore Focus) e la primavera ormai conclamata, abbiamo provato a rinnovare tutto... mantenendo però lo spirito di sempre. Troverete quindi tantissime risposte (rigorosamente basate su solide ricerche scientifiche) ad altrettante domande curiose e inaspettate e, adesso, anche un po’ più di approfondimenti. Buona lettura, e fateci sapere se siamo riusciti a piacervi di più!”…

1 minuti
si può parlare col pensiero?

Sì, un nuovo sistema elaborato dalla Columbia University “legge” il pensiero e lo trasforma in parole pronunciate da una voce artificiale. Quando parliamo ascoltiamo o immaginiamo di parlare, infatti, i segnali emessi dal nos cervello cambiano in base alle parole. Per tradurre questi segnali è s un “vocoder”, cioè un algoritmo in grado di sintetizzare parole. Il dispositiv imparato a interpretare l’attività neuronale rilevando i segnali espressi dal cervello di alcune persone. Il suono meccanico emesso è risultato comprensibile nel 75% dei casi.…

3 minuti
perché le tane dei conigli quando piove non si allagano?

UN’INTRICATA STRUTTURA DI STANZE E CUNICOLI SOTTERRANEI, LA CUI FUNZIONE NON È SEMPRE EVIDENTE. Perché i conigli sono ottimi architetti, e sanno dove e come costruire i loro rifugi per proteggersi dai predatori, ma anche dalle intemperie. Innanzitutto, costruiscono le loro tane lungo i pendii, e più in generale dove il terreno va in discesa: così l’acqua piovana che filtra nella tana viene canalizzata verso il basso e riassorbita dal terreno prima che possa allagare la struttura. Inoltre, nelle zone dove le piogge sono più frequenti e abbondanti, i conigli sono soliti costruire camere “di riserva”, a poca profondità, nelle quali rifugiarsi nel caso in cui le camere basse, quelle dove si nutrono e dormono, dovessero allagarsi o collassare a causa delle precipitazioni. LA TANA. D’altra parte, non a caso per gli…

1 minuti
come riescono le rondini a “fare” primavera?

La loro precisione nel prevedere l’arrivo della bella stagione a distanza di migliaia di chilometri, nonostante le variazioni annuali, è stata generalmente considerata casuale. In realtà le rondini, secondo uno studio del Politecnico e dell’Università Statale di Milano, sfruttano uno schema per conoscere in anticipo le condizioni climatiche dell’area in cui torneranno a riprodursi. I dati raccolti nell’ultimo secolo sulle loro migrazioni in Europa hanno spiegato quale sia questo sistema: le rondini svernano infatti tutte a sud del Sahara, ma in zone diverse, e in particolare dove le temperature, nelle settimane precedenti il loro rientro verso Nord, sono correlate al clima che troveranno nelle varie aree di destinazione. Questo permette loro di partire nel momento più adatto per la loro lunga migrazione (che dura molte settimane, con poche soste), trovando…

1 minuti
quanto costa clonare il proprio cane o gatto?

Tra i 40mila e gli 85mila euro per i cani, un terzo in meno per i gatti, ma i prezzi variano a seconda del laboratorio che offre il servizio. I pionieri sono stati i sudcoreani, che nel 2005 clonarono Snuppy, levriero afgano vissuto per dieci anni. Dai tempi della pecora Dolly, clonata negli anni ’90, le tecniche sono state assai perfezionate, e oggi Paesi come Brasile e Canada utilizzano tale pratica nell’allevamento del bestiame. Al di là delle questioni etiche, se si intende duplicare il proprio animale bisogna sapere che il tasso di mortalità infantile di un clone è ancora elevatissimo e che la “copia” ottenuta potrebbe deludere le aspettative. I geni, infatti, si esprimono in modo diverso da un organismo all’altro, per cui vi sarebbero differenze sia caratteriali sia…