Mondadori Scienza S.p.A.

 / Scienza
Focus D&R

Focus D&R 2019 / 04

Focus Domande e Risposte è la rivista interamente dedicata alle domande più curiose, intelligenti, imbarazzanti, ma non impossibili. Permette di accostarsi in modo originale e immediato alla conoscenza scientifica con domande mai scontate, rapidità di lettura e divertimento. Tra i contenuti: notizie scientifiche, risultati di ricerche in tutti i campi, ma anche tematiche più leggere, curiose e ironiche e tante notizie legati a temi di attualità e di forte impatto.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leggi di più
COMPRA NUMERO
3,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
9,99 €(VAT inclusa)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

1 minuti
da cosa si capisce che qualcuno sta mentendo?

In realtà, non si può. Si può sospettare con più ragione che in altri casi, ma per quanti metodi, anche raffinatissimi, oggi esistano per valutare le microespressioni facciali, le reazioni cerebrali, cardiache ed emotive delle persone a quello che dicono, chi sa mentire può continuare a farlo senza maggiori preoccupazioni di un tempo. La ragione è semplice: l’abilità di sbugiardare i bugiardi nella specie umana si è evoluta insieme a quella di mentire. Il risultato di questa “competizione” è che oggi, in media, le persone riconoscono una bugia nel 56,6% dei casi (studio dell’Università di Portsmouth): un vantaggio di poco superiore a quel 50% che si otterrebbe lanciando una moneta. A complicare le cose, c’è il fatto che, come fu lungamente indagato dallo psicologo della comunicazione Luigi Anolli (1945-2012), ognuno…

1 minuti
editoriale

“COME SAPPIAMO CHE L’INFINITO è infinito (pag. 100)? «Non lo sappiamo affatto», dicono gli astronomi. nito « non , per esiste». I matematici ò alla stessa , do- - manda rispondono: «Invece lo , per sappiamo , ! Perché, se non esistesse, nessuno dei nostri calcoli funzionerebbe più». Che l’infinito esista o meno, per loro non è importante: comunque funziona. Ci sembra sensato. D’altra parte, nella nostra vita quotidiana come in natura, la regola del “basta che funzioni” si rivela il più delle volte essenziale. Ne sanno qualcosa perfino alcune specie di colibrì (pag. 13): per corteggiare le femmine non usano il canto, per il quale si considerano forse poco dotati, ma si lanciano in volo in picchiate che fanno fremere le loro code, fino a farle risuonare. Assurdo? Sì Però…

1 minuti
per quanto può dormire una lumaca?

Mentre la maggior parte degli animali alterna il sonno e la veglia ogni 24 ore, le lumache hanno normalmente un ciclo del sonno che dura da due a tre giorni. È d’altra parte in questa lunga dormita che producono il muco necessario per muoversi e quindi per sopravvivere. Ma c’è di più. Quando il clima è troppo secco, o quando il cibo disponibile non è sufficiente, le lumache entrano in un “letargo” che può durare anche tre anni. Considerando che la loro aspettativa di vita è di 15 anni, trascorrono dormendo gran parte di questa.…

3 minuti
quali sono gli animali più rumorosi del mondo?

L’ANIMALE TERRESTRE Il record di rumorosità per i mammiferi sulla terraferma spetta a un primate che abita nella Foresta Amazzonica e in ampie aree del Sud America, che non a caso risponde al nome di scimmia urlatrice. Quando più esemplari si riuniscono, dando tutti insieme fiato ai polmoni, sono facilmente udibili a oltre cinque chilometri di distanza. Più che un urlo, però, il suono prodotto da una Alouatta caraya – questo il nome scientifico della scimmia – assomiglia a un ruggito, generato dalla grossa gola dei maschi della specie, dotati di un osso ioide sproporzionato e di una grossa laringe a forma di conchiglia che riesce ad amplificarne il caratteristico verso toccando i 140 decibel di volume. Già, ma perché urlano? Lo fanno soprattutto all’alba o al tramonto, ed è il loro…

1 minuti
esiste un modo “scientifico” per accarezzare un gatto?

Non tutti i gatti amano essere accarezzati e non esiste un metodo universale per interagire con loro. Lo spiega Lauren Finka, esperta di comportamento animale della Nottingham Trent University (UK) secondo la quale, per evitare reazioni impreviste, è necessario comprendere il modo in cui il gatto preferisce stabilire il contatto fisico. Meglio quindi lasciargli l’iniziativa: il felino deve avere la massima sensazione di controllo, quindi deve poter scegliere se essere accarezzato o meno e dove. Comprendere i segnali è un processo che si affina e migliora con il tempo. I punti migliori in cui accarezzare i gatti sono generalmente sotto il mento, alla base delle orecchie e intorno alle guance; meglio evitare, finché l’animale non dimostra di fidarsi sufficientemente, pancia, schiena e base della coda. Quando il gatto non gradisce,…

1 minuti
gli animali hanno le impronte digitali?

In teoria, anche uno scimpanzé potrebbe essere incastrato dalle impronte digitali sul luogo del delitto. Sulle dita dei nostri parenti primati, come scimpanzé, gorilla e orangutan, ci sono infatti creste e solchi, che formano motivi simili a quelli che abbiamo noi umani: questi disegni si definiscono dermatoglifi, anche se tendiamo a chiamarli impropriamente “impronte digitali”, che sono invece le tracce da essi lasciate. Le creste si trovano su dita, palme delle mani e piante dei piedi. E, anche in scimpanzé o gorilla, i disegni sono unici per ogni individuo. TRACCIA. Creste e solchi sono però stati identificati anche sulle dita di mammiferi a noi non così vicini, come i koala (nella foto): gli scienziati dell’Università di Adelaide (Australia) hanno provato a prendere le impronte digitali di koala e scimpanzé e hanno…