RTI spa

Freedom - Oltre il confine

Freedom - Oltre il confine

Maggio 2021
Aggiungi ai preferiti

Il noto divulgatore Roberto Giacobbo, presentatore dell’omonima trasmissione in onda sulle reti Mediaset, ci conduce in un viaggio alla scoperta delle meraviglie della natura e della storia, oltre il confine della conoscenza. Una lettura all’ultimo respiro, con tanti fatti nuovi, approfondimenti e immagini spettacolari.

Leggi di più
Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
RTI spa
Frequenza:
Monthly
COMPRA NUMERO
2,50 €(VAT inclusa)
ABBONATI
24,99 €(VAT inclusa)
12 Numeri

in questo numero

2 minuti
facciamo tutti la nostra parte

Bentrovati! È arrivato il momento, oggi più che mai, di fare la nostra parte. Il nostro Paese deve ripartire e ognuno di noi ha un compito, quello di investire sull’Italia. In ogni modo possibile, anche solo con le sue scelte. Sulla necessità di arginare gli effetti del Covid-19 non mi soffermo: è stata sotto gli occhi di tutti, in tutti questi mesi, la situazione difficile degli Ospedali e dei Medici di famiglia, impegnati a combattere una guerra senza confini. Neanche insisterò sulla necessità di una vaccinazione efficace, perché non ci si debba mai più trovare con le sale di rianimazione e di terapia intensiva piene, continuamente rifornite di “sacchi biologici cimiteriali”: ho imparato questo termine nei lunghi giorni del mio ricovero per covid, dovrebbero conoscerlo tutti per capire di cosa…

1 minuti
paleontologia trovata la prova dell’impatto che causò la fine dei dinosauri

Forse è stata trovata la prova che fu l’impatto con un meteorite a causare l’estinzione dei dinosauri: si tratterebbe di una sottile traccia di iridio presente in quasi tutto il pianeta in uno strato databile a circa 66 milioni di anni fa, che è il periodo in cui uno di questi oggetti cadde nell’attuale Golfo del Messico. In questo caso l’iridio è la cosiddetta “pistola fumante” in quanto è un metallo molto raro sul nostro pianeta, ma che si trova in abbondanza negli asteroidi. In particolare nel Golfo del Messico l’iridio è particolarmente presente insieme a rocce fuse e ai resti di foreste carbonizzate, segno inequivocabile di un impatto che provocò immani tsunami, sconquassi su tutto il pianeta e una nube di polveri che per oltre 20 anni oscurò i…

1 minuti
ambiente la corrente del golfo è sempre più debole

La Corrente del Golfo, che è tra le principali cause della stabilità del clima terrestre, è sempre più debole, come non lo è mai stata negli ultimi 1000 anni. L’attuale rallentamento è iniziato nel XVIII secolo, sta continuando a livelli molto preoccupanti ed è impossibile non notare che ciò coincide all’incirca con l’inizio dell’era industriale. La Corrente muove qualcosa come 20 milioni di metri cubi di acqua al secondo e non è ancora ben chiaro quali potrebbero essere le ripercussioni se continuerà a diminuire. Quel che è certo è che il continuo aumento nello scioglimento dei ghiacci artici rallenta lo spostamento di acqua fredda in profondità verso sud. Studiando i modelli matematici, gli scienziati ritengono probabili un innalzamento del livello dei mari soprattutto nella costa est del nord America e…

1 minuti
calendario la primavera inizia un giorno prima

Da quest’anno è cambiata la data di inizio della primavera: non è più il 21 marzo, ma il 20. Si tratta di un aggiustamento che si è reso necessario per rimediare a un’approssimazione di calcolo contenuta nel calendario attualmente in uso, quello introdotto da papa Gregorio XIII nel 1582, chiamato appunto calendario Gregoriano. Si tratta di un’approssimazione che nasce dai calcoli tra il moto di rotazione della Terra su se stessa e la durata dell’orbita solare del nostro pianeta e che, periodicamente, ha bisogno di un periodo di compensazione. Gli equinozi di primavera e autunno, ovvero le giornate in cui il giorno e la notte hanno esattamente la stessa durata, torneranno a cadere il 21 di marzo e il 21 di settembre dal 2102.…

1 minuti
natura squali luminosi negli abissi

Si chiama bioluminescenza la capacità di alcuni organismi viventi, come le lucciole, di emettere luce propria. È un fenomeno noto, ma mai lo si era osservato su esseri di grandi dimensioni come uno squalo. È questa la scoperta effettuata da un team di ricercatori belgi e neozelandesi e riguarda tre specie di squali, tra cui lo Zigrino che può raggiungere gli 1,8 metri di lunghezza. Queste creature vivono anche a 1000 metri di profondità e sono state osservate a lungo in grandi vasche tenute al buio per ricreare le condizioni in cui si trovano in natura. Si è così notata l’emissione di una luce verde-blu dovuta alla presenza di particolari cellule, dette fotociti, che sono posizionate soprattutto nell’addome.…

1 minuti
preistoria l’igiene orale dei neanderthal

Un pool internazionale di scienziati è giunto alla conclusione che anche gli uomini di Neanderthal usavano lo stuzzicadenti. Analizzando due denti ritrovati nella grotta di Stajnia, nell’Altopiano di Cracovia-Częstochowa, si sono notati segni di sfregamento dovuti a qualcosa di rigido, tipici dell’utilizzo di stuzzicadenti. Forse i Neanderthal impiegavano un pezzo di osso o una lisca di pesce, di certo l’uso era tanto frequente da lasciare il segno sul dente. I reperti rinvenuti, appartenuti a un adulto di oltre 30 anni di età e a un ragazzo meno che ventenne, non hanno rivelato particolari patologie o disturbi nella crescita, solo una forte usura, dovuta probabilmente al consumo di cibi duri e coriacei. I risultati dello studio sono stati pubblicati, sul Journal of Human Evolution.…