RTI spa

Freedom - Oltre il confine

Freedom - Oltre il confine

Luglio 2021
Aggiungi ai preferiti

Il noto divulgatore Roberto Giacobbo, presentatore dell’omonima trasmissione in onda sulle reti Mediaset, ci conduce in un viaggio alla scoperta delle meraviglie della natura e della storia, oltre il confine della conoscenza. Una lettura all’ultimo respiro, con tanti fatti nuovi, approfondimenti e immagini spettacolari.

Leggi di più
Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
RTI spa
Frequenza:
Monthly
COMPRA NUMERO
2,50 €(VAT inclusa)
ABBONATI
24,99 €(VAT inclusa)
12 Numeri

in questo numero

1 minuti
uno sguardo dentro di noi

Bentrovati! Arriva luglio e sembra che il tempo cominci ad accelerare in vista delle sospirate vacanze. Non avete anche voi l’impressione che ci si trovi davanti a una sorta di capodanno anticipato, con i conti da chiudere, i lavori da consegnare, gli inventari da finire? Sarà che dopo tanta immobilità tutti noi non vediamo l’ora di cambiare scenari e lasciarci alle spalle le mura di casa. Devo dire che personalmente non mi posso lamentare, ma viaggiare con i ritmi lenti, godendo ogni attimo, è il vero riposo. Auguro a tutti voi di avere un periodo di svago, in buona compagnia o anche da soli. Ci sono dei momenti in cui è utile anche potersi guardare dentro, darsi del tempo per riflettere e capire come si sta realmente. Stiamo ripartendo, come Paese…

1 minuti
chimica dai test nucleari ai quasicristalli

Si chiamano “quasicristalli” e sono materiali che differiscono dai cristalli veri e propri perché hanno una struttura che non si ripete mai, pur essendo gli atomi disposti in modo regolare. La loro scoperta è valsa a David Shechtman il premio Nobel per la Chimica nel 2011. Ora vengono prodotti in laboratorio per utilizzi tecnologici, ma la notizia è che recentemente è stato scoperto il primo quasicristallo creato dall’uomo in maniera del tutto accidentale. Si è infatti formato durante la prima esplosione atomica controllata avvenuta nel New Mexico il 16 luglio 1945 in occasione del progetto Trinity. Il test di prova ha infatti provocato la fusione della sabbia, dei cavi di rame e della torre di controllo, creando materiale vetroso noto come trinitite che, in questo caso, ha una caratteristica peculiare:…

1 minuti
scienza il mistero dei batteri immutati da milioni di anni

Le leggi dell’evoluzione non sembrano valere per tutti sulla Terra. Sono infatti stati scoperti dei microorganismi che sembrano immutati da ben 175 milioni di anni. Sono batteri, appartengono alla specie Candidatus Desulforudis audaxviator e vivono nelle profondità della Terra nutrendosi dell’energia prodotta dal decadimento radioattivo dei minerali. Questi particolari batteri sono ora oggetto di studio di un team internazionale, sotto la guida del Bigelow Laboratory for Ocean Sciences negli Stati Uniti guidato da Eric Becraft. Ciò che appare inspiegabile è il motivo per cui il loro DNA è immutato da così tanto tempo, fatto che potrebbe far riconsiderare la possibilità di effettuare datazioni a lungo termine basandosi principalmente sui batteri. Se è vero che, di fronte a un dilemma, la spiegazione più semplice potrebbe essere quella vera forse, semplicemente, non…

1 minuti
natura calcolato il numero di volatili sulla terra

Se si potessero contare tutti gli uccelli presenti sulla Terra, probabilmente si raggiungerebbe la cifra di 50 miliardi di individui suddivisi in 9700 specie diverse. Questa è la stima fatta dall’Università del Nuovo Galles del Sud, in Australia, e pubblicata sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze (PNAS). Lo studio è stato realizzato incrociando circa un miliardo di segnalazioni fatte da oltre 600mila appassionati di birdwatching in tutto il mondo nell’arco di nove anni, dal 2010 al 2019. Chiaramente nessuno potrà mai confermare o meno l’esattezza di questo studio, ma se fosse vero sapremmo anche che le specie più diffuse sono il passero domestico, lo storno comune, la rondine comune e il gabbiano della specie Larus delawarensis. Lo studio ha anche evidenziato come ben il 12% delle specie hanno una popolazione…

1 minuti
tecnologia / 1 la scrittura mentale diventa realtà

Un nuovo rivoluzionario programma di scrittura mentale è stato testato dagli scienziati della Stanford University in California. Accoppiando un software di intelligenza artificiale con un’interfaccia apposita impiantata nel cervello di un uomo affetto da paralisi totale del corpo, il programma ha codificato i pensieri traducendoli in scrittura digitale. In realtà si tratta di un’implementazione di un software già esistente, sviluppato dallo stesso gruppo di ricerca, che però permette di tradurre i pensieri a velocità doppia rispetto alla versione precedente. Jaimie Henderson, docente di Neurochirurgia alla Stanford University, ha fatto notare come il software consente a una persona paralizzata di ricopiare un testo scrivendo mentalmente circa 18 parole al minuto. Considerando che la velocità di una persona normodotata è di circa 23 parole al minuto, è facile intuire come software di…

1 minuti
tecnologia / 2 un nuovo robot umanoide

Si chiama Abel e somiglia a un ragazzo di 12 anni il nuovo robot umanoide realizzato nel Centro di Ricerca “E. Piaggio” dell’Università di Pisa in collaborazione con la Biomimics di Londra, l’azienda che ha dato vita alle creature aliene di Guerre Stellari e ai dinosauri di Jurassic Park. Abel si muove come un essere umano ed è in grado di interagire con l’ambiente che lo circonda: inoltre è capace di elaborare concetti astratti e di formulare ipotesi, riesce a rilevare anche dettagli come i piccoli cambiamenti di temperatura sul volto di un essere umano o la frequenza del battito cardiaco. Tutte queste potenzialità lo rendono particolarmente adatto a interagire con persone affette da specifiche patologie invalidanti, come per esempio l’Alzheimer.…