RTI spa

Scienza
Mistero Magazine

Mistero Magazine Gennaio 2020

Nato dal successo della storica trasmissione di Italia 1, Mistero Magazine ti svela l’altra faccia della realtà, spingendosi laddove le altre riviste non osano. Una porta di accesso a tanti mondi paralleli, esplorati senza pregiudizi e convenzioni, dove si mettono in discussione le certezze e ci si confronta con l’inspiegabile.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
RTI spa
Frequenza:
Monthly
Leggi di più
COMPRA NUMERO
2,50 €(VAT inclusa)
ABBONATI
24,99 €(VAT inclusa)
12 Numeri

in questo numero

2 minuti
la grande paura

Ildecennio che ci siamo appena lasciati alle spalle non è stato dei più felici e fortunati, sotto molti aspetti. Ma come saranno gli anni Venti appena nati, da un punto di vista scientifi-co, politico, tecnologico, climatico? Ci racconta tutto in proposito Andrea Schiavone. Se siete inguaribilmente speranzosi e ottimisti sul nostro futuro, uscirete da questa lettura profondamente cambiati. E a proposito di previsioni e profezie, non può mancare, in quello che è il primo numero dell’anno e del decennio, il ritratto di uno dei personaggi più enigmatici e controversi, ma anche più affascinanti, della storia: Michel de Nostredame, in arte Nostradamus. La Befana non è soltanto quella che festeggiamo ogni anno il 6 di gennaio, ma una figura tra le più antiche e affascinanti, con una “biografia” ricca di aneddoti…

2 minuti
l’omicidio di teresita basa

Questa strana storia ebbe inizio la sera del 21 febbraio 1977. Un residente al numero 2740 di Pine Grove Avenue, nel quartiere di Lincoln Park a Chicago, chiamò i vigili del fuoco per un incendio scoppiato in un’abitazione al quindicesimo piano dell’immobile. I pompieri giunsero verso le 20 e 30 e, entrati con l’aiuto del custode, si trovarono davanti a un appartamento messo a soqquadro da ignoti. Nella camera da letto, sotto al materasso e agli abiti che erano stati bruciati, trovarono il cadavere della padrona di casa, Teresita Basa. Era una donna di 47 anni (chi disse di 48), medico specialista dell’apparato respiratorio all’Edgewater Hospital. Gli inquirenti la trovarono nuda, uccisa con una coltellata al petto. Il delitto era stato consumato in meno di un’ora. Il primo sospetto cadde…

2 minuti
c’è vita su marte?

In una recente intervista a The Sunday Telegraph, lo scienziato NASA Jim Green ha dichiarato di ritenere possibile che vengano presto trovate prove dell’esistenza di vita su Marte ma, ha aggiunto, non siamo pronti a ciò. Secondo Green, infatti, questa scoperta sarebbe epocale, come se si scoprisse che la Terra non gira intorno al Sole. Tuttavia, continua Green, mentre trovare le prime forme di vita aliene sarebbe fantastico, non è detto però che ciò avrebbe un impatto rilevante sulla vita sul nostro pianeta. Green si riferisce in particolare alle missioni che la NASA invierà su Marte nel 2020 e nel 2021, quando due rover andranno a esplorare la superficie del Pianeta Rosso e, stando all’opinione di Green, potrebbero trovare tracce di vita in superficie. Il livello di probabilità che Green…

2 minuti
il mostro di udine

Jack lo squartatore è ancora vivo. Risorge sistematicamente dal suo sepolcro secolare e si reincarna in nuove creature spietate, si appropria di identità fragili e deviate, rimettendo in atto il suo progetto squilibrato. Il suo modus operandi ricompare anche in Italia, tra il 1971 e il 2004, nella provincia di Udine, dove si registrò un alto tasso di omicidi, tutti avvenuti per strangolamento e accoltellamento, probabilmente compiuti dalla stessa mano perversa. Il misterioso assassino sceglieva le sue vittime tra le zone degradate della provincia: tutte donne, molte delle quali prostitute, avvicinate con l’inganno e trucidate senza pietà. Nello studio di questo caso oscuro, sia gli inquirenti che i criminologi concordarono nel collegare con certezza quattro donne a quello che i media non esitarono a definire «Il Mostro di Udine »:…

2 minuti
matusalemme, la stella vecchia quanto l’universo

Essendo l’Universo in espansione, come dedusse Edwin Hubble, ha un’età che sappiamo corrispondere a 13,8 miliardi di anni. Ne consegue che le stelle presenti hanno un’età minore. Esiste cioè un tempo, appena dopo il Big Bang, in cui non vi erano stelle. Ma quando si è formata la prima stella? Ed è uguale a una stella che vediamo oggi? Quelle prime stelle sono ancora presenti in qualche sperduto angolo di Universo? Appena dopo il Big Bang, regnava un immenso oceano oscuro di gas composto soprattutto da idrogeno ed elio (non vi era traccia di metalli) in rapida espansione, che andava raffreddandosi. Il gas aveva la stessa densità ovunque, a parte piccolissime increspature. Ma quelle increspature, per effetto della forza di gravità, dovuta alla presenza della materia oscura, si ingrandirono sempre…

10 minuti
il crepuscolo del genere umano?

Nella primavera 2019 la concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera ha raggiunto il punto più alto mai toccato da milioni di anni; l’estate è iniziata con il giugno più caldo mai registrato; la maggior parte della Groenlandia ha cominciato a sciogliersi; in Siberia enormi incendi hanno fatto salire al cielo grandi nuvole di carbonio; all’ini-zio di settembre l’uragano Dorian ha scatenato sulle Bahamas il più lungo periodo di perturbazioni violente e distruttive mai visto sul nostro pianeta; intanto l’Amazzonia (il polmone della Terra) brucia senza sosta. Se è vero che per costruire il futuro bisogna guardare al passato, le previsioni per il nuovo anno non sono per niente rassicuranti. Ci troviamo dinanzi a un punto di non ritorno, in cui ogni soluzione preventiva si vanifica; non c’è più casualità né predeterminazione dei…