ESPLORALA MIA LIBRERIARIVISTE
CATEGORIE
IN EVIDENZA
ESPLORALA MIA LIBRERIA
Auto e Moto
Quattroruote

Quattroruote Febbraio 2019

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Editoriale Domus Spa
Leggi di più
SPECIALE: Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: LOVE40 - Solo acquisti sul Web
COMPRA NUMERO
3,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
34,99 €(VAT inclusa)
12 Numeri

In questo numero

3 minuti
essere tartassati è il nostro destino

Il mese scorso criticavo su queste pagine la prima stesura della legge di bilancio, definendo un autogol la decisione del governo di dar vita a un meccanismo bonus/malus legato alle emissioni di CO2 : non tanto per gl'incentivi alle vetture di basse emissioni (anzi benvenuti, seppur marginali), quanto per l'inopportunità d'introdurre un'ennesima gabella sulle macchine nuove, perdipiù con una soglia così bassa da far rientrare fra le "punite" anche la Panda. Auspicavo, dunque, che durante l'iter di approvazione l'esecutivo desse prova di ravvedimento, cancellando tout court la norma per sostituirla con incentivi di transizione usato contro usato "fresco", se proprio la proposta d'includere il bollo nel prezzo dei carburanti, l'unica misura efficace per il fisco come per l'ambiente, è off-limits. Mi illudevo. L'ECOTASSA RIMANE UNA MISURA INEFFICACE E CONTROPRODUCENTE Nonostante le polemiche,…

5 minuti
manovra pericolosa

“NON CI SARÀ NESSUNA TASSA SULLE AUTOMOBILI DELLE FAMIGLIE ITALIANE” Luigi Di Maio vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico Se tutto andrà bene sarà inutile. Ma la manovra bonus/malus, fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle (nella foto, il vicepremier Luigi Di Maio) e con cui dopo dieci anni lo Stato interviene nuovamente, e maldestramente, sul mercato dell'auto, rischia di essere anche dannosa. E, comunque, lascia aperti parecchi interrogativi su una misura che, limitando la rottamazione, condizionata all'acquisto di auto elettriche e plug-in a basse emissioni, comprate prevalentemente da imprese, cioè da soggetti che non hanno in flotta vecchie macchine da togliere dalla circolazione, servirà a poco: non a ringiovanire il parco auto, mediamente antiquato e poco sicuro (una macchina su due ha più di 13 anni), non a riqualificarlo…

1 minuti
ecobonus

DA 4.000 A 6.000 EURO PER LE ELETTRICHE Non avendo motore termico, le elettriche non hanno emissioni né di anidride carbonica né d'inquinanti. Per questo motivo, tutti i modelli attualmente a listino (14, declinati in 45 versioni) e quelli che arriveranno nei prossimi anni potranno accedere al bonus massimo di 4 mila euro (6 mila con rottamazione). Nella tabella, il prezzo Chiavi in mano (Cim) comprende le spese d'immatricolazione, ma non l'Ipt. DA 1.500 A 2.500 EURO PER LE PLUG-IN Sono appena otto (declinati su 18 versioni) i modelli con prezzo di listino inferiore a 50 mila euro, Iva esclusa, che beneficeranno dell'incentivo. Non è escluso, tuttavia, che nei prossimi mesi altre auto possano accedere all'ecobonus in virtù di una riduzione di consumi (e, quindi, di emissioni) o di prezzo. Il prezzo Chiavi…

2 minuti
fino a 2.500 euro

In queste pagine non abbiamo potuto riportare, per motivi di spazio, l'elenco di tutti i modelli/versioni soggetti al pagamento dell'ecotassa. Si tratta, infatti, di oltre 1.250 allestimenti rispetto agli oltre 5.800 attualmente presenti nel nostro listino (l'elenco completo è consultabile su quattroruote.it). Ciò, però, non vuol dire che un'auto su cinque sarà soggetta all'imposta: le macchine sopra la soglia di 160 g/km di CO2 immatricolate in Italia nel 2018 sono state più del 6% del totale, circa 115 mila unità. Non poche, comuque. LA TAGLIOLA DELL'OPTIONAL Tuttavia l'assenza di un determinato allestimento dall'elenco potrebbe non essere sufficiente per sapere in anticipo se la vettura alla quale siamo interessati sfuggirà alle grinfie del fisco. Infatti, l'inserimento di optional a pagamento come il cambio automatico o cerchi di dimensione diversa può modificare i consumi…

1 minuti
fca ripensa i suoi piani

L'avvertimento di FCA era arrivato all'indomani della prima, sciagurata versione dell'ecotassa, quella che avrebbe colpito quasi tutte le auto in vendita in Italia, compresa la più venduta, la Fiat Panda. «Il sistema bonus/malus inciderà significativamente sulla dinamica del mercato modificando le assunzioni alla base del nostro piano industriale. Se tale intervento fosse confermato, fin dal 2019 si renderà necessario un esame approfondito dell'impatto della manovra e un relativo aggiornamento del piano annunciato». Piano che prevede 5 miliardi di euro d'investimenti nel triennio 2019-21 e il lancio o il restyling di 13 modelli, nonché nuove motorizzazioni «con impiego diffuso di tecnologia ibrida ed elettrica», come ha scritto il 12 dicembre scorso Pietro Gorlier, responsabile Emea di FCA, nella lettera con cui ha disdetto l'incontro istituzionale previsto nella sede della Regione Piemonte…

3 minuti
non è una manovra, è un manifesto

Michele Crisci è presidente dell'Unrae, l'Associazione delle Case estere in Italia. Alla fine l'automobile paga sempre… È un peccato, perché l'auto è anche strumento di business. Dal lunedì al venerdì le macchine fanno muovere l'economia, generano Pil. Nella circostanza, poi, dispiace che si sia voluto finanziare l'elettrico con la parte malus. Oltretutto la misura appena varata manca completamente di strategia: è definita «sperimentale» dalla stessa legge ed è prevista solo per un triennio. Dire, poi, che il malus è pensato per tassare le auto inquinanti è falso, visto che la CO2 non inquina. Questa non è una manovra, è un manifesto. Legittimo, per carità, ma non c'entra nulla con la politica economica. Avevate chiesto di agevolare l'acquisto di usato Euro 6. Come avrebbe potuto essere strutturata una simile misura? Accompagnando la rottamazione di macchine…