SCOPRILIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
SCOPRILIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Moda
The Fashionable LampoonThe Fashionable Lampoon

The Fashionable Lampoon

Issue 15

Snob & Pop – is Lampoon’s DNA. Mixing high and low, the aristocrat with the business. A magazine for women and men. Fashion whose strength lies in aesthetic research. Always self-ironical, and so self-confident.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Lampoon Publishing House SRL
Read Morekeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
4,68 €(Incl. VAT)
ABBONATI
12,78 €(Incl. VAT)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time3 min.
borghese

Umberto wears denim SAINT LAURENT BY ANTHONY VACCARELLO, underwear CALVIN KLEIN, boots CALVIN KLEIN JEANS; Caro wears coat SAINT LAURENT BY ANTHONY VACCARELLO, tights CALZEDONIA, necklace and earrings LOUIS VUITTON, pumps SERGIO ZAMBON Borghese può essere inteso con un’accezione negativa – diceva Moravia: un’attenzione convenzionale a dettagli relativi. Il borghese vuole sentirsi parte di un gruppo, in una società codificata sull’agio – piuttosto che sentirsi isolato e in qualche modo diverso o speciale. «Cuore? Quale cuore? Quella roba che serve a pompare veleno». Io sono cresciuto lottando contro il mio contesto borghese – così come tanti altri, cercando la poesia. Oggi comprendo che la mia educazione di ragazzo per bene, appunto inserito in un contesto di buone maniere, borghese, definisce un’appartenenza alla storia della città di Milano.Immaginiamo una…

access_time4 min.
borghese

The word bourgeois can carry a negative connotation; as Alberto Moravia put it, a conventional attention to relative details. A member of the bourgeoisie wants to feel part of a group, in a society with a code of values based on affluence, rather than feel isolated and different or special in some way. “Heart? What heart? That thing used for pumping poison.” I grew up in a bourgeois setting, and fought against my background by turning to poetry, like so many other people. Today I understand that my upbringing as a “nice chap,” part of a well-mannered milieu, bourgeois in fact, defines my belonging to the history of the city of Milan.Let us imagine an impossible conversation, with Alberto Moravia picking up the subject again: “I saw the worst…

access_time11 min.
cesare cunaccia intw. mr massimo listri

Gli interni di Palazzo Butera a Palermo; nella pagina a fianco, un particolare del Castello di Sammezzano, a Leccio, in provincia di Firenze. Tutte le immagini di questo articolo provengono dallarchivio di Massimo Listri Massimo Listri è una figura dalle imprendibili valenze. Difficile seguirne le tracce e le progressioni, arduo leggerne gli sviluppi visionari e le passioni – in particolare collezionistiche –, siano esse coltivate da sempre o subitanee e violente come marosi in tempesta. La temperatura emotiva, espressa però tramite una freddezza cerea, con distacco da entomologo o da bizantinista, in lui è sempre estrema e implosiva, abbagliante e controversa. Massimo ricorda uno di quei personaggi che emergono dal chiaroscuro caravaggesco dei dipinti di Matthias Stomer, di Bartolomeo Manfredi o Dirck van Baburen. Contorni improvvisamente sferzati da fasci…

access_time8 min.
bolivia borghese

un esempio di edificio costruito col nuovo stile andino tipico di Freddy Mamani. La sua nuova borghesia. Il cambiamento ha inizio nel 2006, quando Evo Morales, detto El Indio, conquista la presidenza Jeaneth, Mineyva e Liceth arrivano sempre con mezz’ora di ritardo al corso che Doña Rosario Aguilar tiene ogni sabato pomeriggio in un salone dell’antico Hotel Torino, nel centro di La Paz. Non salutano, ridono, spettegolano e passano un altro quarto d’ora chiuse in bagno per prepararsi – lo scialle di alpaca, la spilla per tenerlo chiuso sulle spalle, le trecce fino alla vita e il cappello borsalino inclinato con equilibrio. Solo ora sono pronte per raggiungere la classe del professor Ramirez. A volte con pazienza, altre con irritazione, ma sempre senza aspettarsi grandi risultati, il…

access_time5 min.
the way to say it

Phoebe Unwin, Almost Transparent Pink, 2018, Collezione Maramotti Una foto di Giuseppe Brancato dal libro di Cassina This will be the place, a cura di Felix Burrichter, Rizzoli A volte bastava sbagliare la postura, il tocco. Il foulard annodato al collo era borghese, legato sulla fronte no. Il blazer abbottonato era borghese, sbottonato no Era l’insulto peggiore: «Sei un borghese». Se volevi offendere qualcuno con perfida eleganza, e dirgli insieme, con una sola emissione di fiato, «sei meschino ottuso conformista gretto materialista ipocrita opportunista e bigotto, non c’era di meglio». Bastava dirlo piano, «Sei un borghese», senza nemmeno scomporsi (cioè con misura borghese), e il colpo arrivava dritto, ovunque – grazie anche al suono simile in francese o inglese. È stato il Sessantotto a mostrarci non…

access_time4 min.
picasso scultore

opere di Pablo Picasso, Tête de femme (Marie Therese), 1931, Musée Picasso, Antibes La femme au jardin, ca 1930-1932, Museo Reina Sofia Femme assise, 1958, collezione privata (Courtesy Joaquín Cortés/ Román Lores) Gian Lorenzo Bernini, Ratto di Proserpina, 1621-1622, esposto nella Sala degli Imperatori della Galleria Borghese, a Roma (Courtesy Alamy) Pablo Ruiz y Picasso. Un gigante, il Minotauro che proietta la sua ombra perturbante sull’intero Ventesimo secolo dell’arte. Dotato di energie inesauribili, uomo dalle evoluzioni espressive imprevedibili, Picasso è una figura eroica e discussa del Novecento, oggetto di dibatti e di analisi progressiva, al centro di grandi mostre, come quella fluviale appena inauguratasi a Parigi al Musée d’Orsay, sui Periodi Blu e Rosa della sua poetica. Esposizioni che ne indagano soprattutto il corpus pittorico e il magistero nel…

help