ESPLORALA MIA LIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Lifestyle femminile
Vanity Fair ItaliaVanity Fair Italia

Vanity Fair Italia 20 maggio 2019

Vanity Fair è una vetrina infinita per i tuoi interessi che ogni settimana ti appassiona, ti diverte e ti informa su tutto quello che ti piace: avvenimenti e personaggi che contano, moda, bellezza, benessere, musica, libri, arte, cinema.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
1,09 €(VAT inclusa)
ABBONATI
16 €(VAT inclusa)
25 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time3 minuti
p come perdono

A New York, con tutte le vie numerate, ti sembra di poter percorrere a piedi qualunque distanza. Mezz’ora fa sono uscito da un appuntamento nell’Ottantanovesima, diretto alla Settima. Yuval è lì che mi aspetta, nel bar sotto casa sua. Sono oltre dieci anni che non ci vediamo. Oltre dieci anni che non ci scambiamo una parola. Non si può dire che abbiamo litigato, nessuna scenata o scambio di cattiverie. Tra uomini di solito non funziona così. Ma il distacco fra noi è stato netto. E doloroso. Ogni qualche isolato, ho notato, il panorama umano cambia. Latinos. E poi China Town. Poi uomini d’affari. Poi neri. Mi fermo in un bar teatro a bere un rapido caffè e mando a Yuval un WhatsApp per avvisare che la strada si allunga e probabilmente…

access_time2 minuti
cittadino

«Faccio un’affermazione forte», ha detto pochi giorni fa Gherardo Colombo al Corriere della Sera: «La politica è meno colpevole del cittadino». Gherardo Colombo è stato un magistrato importante, ha indagato sul terrorismo degli anni Settanta, sulla loggia massonica P2, ed è salito alla beatificazione civile – senza ironia – con Mani pulite, l’inchiesta che quasi trent’anni fa stabilì per via giudiziaria la fine della Prima repubblica, già esaurita politicamente. Per farla più sbrigativa: la Prima repubblica aveva perduto il senso storico, e in seguito la si dichiarò criminale. Non è un passaggio da nulla. Lo riconosce pure Colombo: «Mani pulite, come la scomparsa di tanti partiti storici, è la conseguenza della caduta del Muro di Berlino». Per i più giovani: il Muro di Berlino, cioè la divisione fisica fra il…

access_time4 minuti
vanity fair

Direttore Responsabile SIMONE MARCHETTI Vicedirettore MALCOM PAGANI Direttore Eventi e Progetti Speciali CRISTINA LUCCHINI Creative Director MASSIMO PITIS Design Director FEDERICA MARZIALE IADEVAIA (PITIS E ASSOCIATI) Fashion Managing Director PAOLA VENTIMIGLIA Fashion Creative Director SARAH GRITTINI Photo Editor STEFANO CARMINATI Art Director ELISA ARDENI Art Director (Allegati e Progetti Speciali) ALBERTO PEJRANO Web Editor VERONICA BIANCHINI Caporedattore Centrale MARIO MANGIAGALLI Uffcio Centrale ELEONORA PLATANIA Caporedattore, MARINA CAPPA Vice Caporedattore, LAURA PEZZINO (Libri) Caposervizio Attualità SILVIA NUCINI (Storie) Caporedattore, SILVIA BOMBINO (Presente e Spy) Vice Caporedattore, ANNA MAZZOTTI Caposervizio, NINA VERDELLI Inviato ENRICA BROCARDO Moda PAOLA SALTARI Vice Caporedattore, ILARIA CHIAVACCI Bellezza VALENTINA DEBERNARDI Caposervizio, ROSSELLA FIORE Vice Caposervizio Varietà VALENTINA COLOSIMO (Spettacoli) Vice Caposervizio, LAURA FIENGO (Viaggi e Lifestyle) Caposervizio Casting GISELLA GENNA Collaboratore Immagine ANDREA ANNARATONE, SARA CERVO, ALICE CROSE, MARISA ZANATTA Reparto Artistico BRUNO BRUNELLO Responsabile di Produzione, TERESA MARRA Caposervizio, DANIELA SESENNA Vice Caposervizio, ANDREA BRINDISI, MARIANNA…

access_time3 minuti
per fortuna c’è robin hood

1. IN SUDAFRICA NESSUNA SORPRESA Le elezioni dell’8 maggio sono state vinte, come previsto, da Cyril Ramaphosa dell’African National Congress (ANC), il partito di Nelson Mandela al governo dalla metà degli anni Novanta, da quando cioè è finito l’apartheid. Magra vittoria: per la prima volta i voti non hanno superato il 60% e questo si deve soprattutto agli scandali per corruzione che hanno coinvolto il suo predecessore, Jacob Zuma. Nel frattempo il Paese piange Fred Brownell, il designer che ideò la bandiera nazionale, morto a 79 anni a Pretoria, il 10 maggio. Il vessillo colorato era stato adottato 25 anni fa come simbolo post-apartheid, ossia la fine del dominio della minoranza bianca in Sudafrica. 2. CHAMPIONS LEAGUE: COLPI DI SCENA Con un imprevedibile 4 a 0, il Liverpool ha battuto di rimonta il…

access_time3 minuti
attenti: il vento sta per finire

Dieci turbine al largo di Taranto. Due gruppi di aero-generatori. Il primo parco eolico offshore del Mediterraneo, proprio davanti all’Ilva. Dopo anni di contenziosi, il cantiere parte. Ma è una goccia nel mare: il parco avrà infatti una potenza nominale di soli 30 megawatt. Al largo del Regno Unito, per intenderci, sorge il parco offshore più grande del mondo, 87 maxi-turbine, oltre 600 megawatt di potenza totale. «Abbiamo calcolato che in Italia il potenziale dell’eolico offshore è di mille megawatt, dunque mancano all’appello ancora 970 megawatt», spiega Simone Togni, presidente dell’Associazione nazionale energia del vento (Anev). I tempi d’oro dell’eolico, quelli dei mega-incentivi, sono finiti da un pezzo. Complice la mafia, che con l’energia pulita ha provato a riciclare soldi sporchi, oggi l’eolico è visto storto. Intanto per il «re…

access_time2 minuti
la diplomazia dell’eurovision

Europa unita nel segno della musica, in Medio Oriente. Si svolge a Tel Aviv l’Eurovision Song Contest, il concorso canoro europeo, evento che non è mai soltanto musicale, a cominciare dai numeri: 41 i Paesi partecipanti quest’anno, attesi oltre 200 milioni di spettatori, tre i continenti coinvolti. La città israeliana ospita le semifinali e la finale di sabato 18 maggio, guest star Madonna, che si esibirà tra eccezionali misure di sicurezza (e polemiche: molti considerano l’evento un’operazione di immagine di Israele per nascondere le violazioni dei diritti umani e le tensioni a Gaza). COME FUNZIONA La più grande gara canora del mondo, lanciata in Svizzera nel 1956 sul modello del Festival di Sanremo, è giunta alla 64ª edizione. L’Irlanda è il Paese con più vittorie, e, come da regolamento, la finale si…

help