SCOPRILIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Tecnologia e Giochi
Win MagazineWin Magazine

Win Magazine

Nr. 252

E' la rivista di informatica e tecnologia più venduta in Italia. Win Magazine è un progetto editoriale vincente, unico e irripetibile all'interno del mercato editoriale dedicato all'Information Technology. Contenuti pratici e capaci di stimolare un utilizzo creativo del computer e della tecnologia, un continuo scambio di idee tra redazione e lettori, allegati software e cartacei sempre di qualità: questi i punti di forza della rivista, che ogni mese si rivolge ad un pubblico vasto e in continua crescita. Win Magazine è ricca di idee e progetti, tutti gli argomenti vengono affrontati e spiegati in maniera autorevole, ma con un linguaggio chiaro e accessibile.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Edizioni Master Spa
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
SPECIALE: Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: YES40
COMPRA NUMERO
2,55 €(Incl. tax)
ABBONATI
22,15 €(Incl. tax)
13 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time1 minuti
a tutto streaming!

È lo streaming video la principale attività eseguita su Internet nel 2018. Ad affermarlo è il report “The Global Internet Phenomena” pubblicato dalla società Sandvine. I numeri sono davvero significativi e per certi versi impressionanti: il 58% del traffico globale downstream è occupato dai video, di cui il 15% dal solo Netflix, il quale nell’ultimo anno ha visto non solo aumentare gli abbonamenti ma anche triplicare gli utili nell’ultimo anno. In Europa però a dominare la scena è YouTube col 16%, seguito da Netflix col 12,99% e Amazon Prime con il 6,06%. Il report rivela però altri dati interessati: il 50% del traffico sul Web è criptato, con una notevole crescita del protocollo TLS 1.3. Inoltre, un altro dato da mettere in rilievo è che il 22% del volume di…

access_time1 minuti
re:scam per fare impazzire lo spammer

Oltre a trucchi ormai diffusi, come l’impiego regolare del filtro per lo spam, l’utilizzo di più indirizzi email e l’astenersi dal cliccare su link e allegati di messaggi sospetti, il servizio Re:Scam offre una nuovissima possibilità per giocare un brutto tiro agli spammer irriducibili. Questo servizio mette a disposizione una Chatbot, che provvede a rispondere in modo automatizzato alle email e a “coinvolgere” il mittente in una chat interminabile, che farà perdere tempo prezioso ai delinquenti. L’utilizzo di questo servizio è semplicissimo: nel caso riceviate una Scam-Mail, basterà che la inoltriate all’indirizzo me@rescam.org e si attiverà quindi la chatbot con lo spammer.…

access_time3 minuti
40 anni di spam

Quaranta anni fa Internet non esisteva, ma lo spam fece la sua prima comparsa sulla rete ARPANET. Nel 1978, Gary Thuerk volendo incentivare la vendita di computer della propria azienda, inviò email a ripetizione. La maggior parte dei destinatari si infastidì e protestò, ma 40 riceventi chiesero ulteriori dettagli ed una presentazione del dispositivo, che consentì a Tuerk di vendere computer per 12 milioni di dollari. Tutto questo diede origine alle email di spam: indipendentemente dal fatto che numerosi destinatari cancellino regolarmente lo spam, basterà che un paio di utenti aprano queste pagine, affinché lo spam si riveli proficuo per chi lo invia. Una mail su due è spam Oggi, più della metà dei messaggi gi posta elettronica è spam e il numero tende ad aumentare: nel primo trimestre 2018 si è…

access_time1 minuti
pietre miliari nella storia dello spam

1978 Prima E-Mail di spam Gary Thuerk invia la prima “catena” di mail attraverso Arpanet, predecessore di Internet. Pur sfruttando “solo” 400 indirizzi, riuscì ad effettuare vendite per 12 milioni di dollari. 1998 Origine del termine “Spam” Il nome “Spam” deriva originariamente da “Spiced Ham”: carne suina speziata in scatola. Il nome, utilizzato come sinonimo per mail pubblicitarie di massa, venne convalidato da uno studio legale. 2004 Bill Gates si sbaglia di grosso Il fondatore di Microsoft promette a gran voce: “entro due anni non si parlerà più di spam”. Questa non è stata l’unica valutazione sbagliata di Bill Gates. 2018 Vettore N°1 per i virus Le mail di spam sono la prima scelta operata da criminali informatici per diffondere virus di qualsiasi tipo.…

access_time2 minuti
20 anni di google

1 TUTTO INIZIÒ CON UN ASSEGNO Per poter incassare l’assegno di 100.000 dollari di un investitore, il 4 settembre 1998 Google venne registrata come azienda. 2 LEGGENDARIA VOGLIA DI GIOCARE Questa casetta realizzata con mattoncini Lego non è stata costruita da un bambino, ma da un collaboratore di Google. Al suo interno venne sistemato il primo server di Google. 3 ANDROID DETIENE l’85% DEL MERCATO 4 IL PRIMO DOODLE DI GOOGLE FU PRESENTATO… .. il 30 agosto 1998 in occasione del Burning Man Festival. 5 TAVOLE DA SURF ANZICHÈ BICICLETTE Nel campus del quartier generale di Mountain View, Google mette a disposizione biciclette ai propri dipendenti. A Los Angeles invece tavole da surf e kayak a Sydney. 6 DON’T BE EVIL Il vecchio motto aziendale di Google “Non essere malvagio”, oggi non viene quasi mai ricordato. 7 LA UE RIVENDICA MILIARDI…

access_time1 minuti
come funziona la tecnologia nfc

NFC sta per Near Field Communication, letteralmente tradotto: "comunicazione di prossimità". L’NFC si basa sulla tecnologia RFID (Radio-Frequency Identification), ossia identificazione mediante onde elettromagnetiche. La tecnologia consente la trasmissione di dati su brevi distanze senza contatto fisico. A tale scopo, le antenne presenti sulle schede NFC ricevono le onde radio emesse dal lettore e le inoltrano al chip, che da queste ricava l’energia necessaria a trasmettere i dati in esso memorizzati. La velocità massima di trasferimento dati è di 424 kilobit al secondo, molto più lenta rispetto, ad esempio, allo standard wireless Bluetooth, che nella versione 4.0 permette di trasferite 24 megabit al secondo.…

help