EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Cultura y Literatura
Focus StoriaFocus Storia

Focus Storia Gennaio 2019

La rivista interamente dedicata alle vicende, ai personaggi, alle curiosità che hanno caratterizzato i secoli passati. Ogni mese un numero speciale da conservare, con i grandi temi approfonditi alla maniera di Focus, per entrare nella Storia in modo diverso e avvincente.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leer Máskeyboard_arrow_down
SUSCRIBIRSE
USD30.22
12 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time1 min.
editoriale

Sull’uomo più visionario e intelligente di tutti i tempi è già stato detto tutto, o quasi. Il quasi è d’obbligo, perché su Leonardo da Vinci restano aperti ancora molti interrogativi. Misteri che, da una parte, alimentano l’alone di leggenda che circonda il personaggio, dall’altra fanno (e hanno fatto) la fortuna di scrittori e storici che su di lui hanno raccontato, speculato, studiato incessantemente. Che cosa abbiamo da aggiungere a tutto questo? Leggete e scopritelo: a distanza di 500 anni dalla sua morte (il 2 maggio 1519), la vita, le opere e li libri del genio toscano restano una fonte di sorprese. Abbiamo “toccato”i lati più oscuri della sua biografia, fatto il punto sulle varie presunte identità di Monna Lisa, analizzato le macchine costruite sui…

access_time5 min.
la pagina dei lettori

Diamo i numeri Ho letto con molto interesse l’ampio dossier, ricco di particolari, dedicato alla “Grande guerra” su Focus Storia n° 145. Sono rimasto incuriosito in particolare dai “costi economici”sopportati dalla Germania. I tedeschi sono stati condannati a pagare l’astronomica cifra di 700 miliardi di euro (controvalore di oggi), la cui ultima rata, pari a 70 milioni di euro, è stata saldata nel 2010. Mi chiedo a chi e in che modo siano state materialmente corrisposte queste somme? Ferdinando Castellani, Ascoli Piceno Risponde Roberto Roveda, autore dell’articolo. Per far fronte ai costi economici delle riparazioni di guerra la Germania ricorse a partire dagli anni Venti del Novecento a prestiti internazionali che nel tempo hanno fatto crescere l’ammontare della cifra…

access_time1 min.
la voce della storia: i nostri podcast

Il 2019 inizia all’insegna di una nuova avventura: nascono i podcast di Focus Storia . In contemporanea con l’uscita del numero si potranno scaricare i contenuti audio dal sito www.focus.it/storia/podcast . Ogni mese, in quattro appuntamenti, la redazione vi proporrà gli approfondimenti e i “dietro le quinte” del giornale in edicola, raccontando gli aneddoti e le curiosità che non hanno trovato spazio nella rivista. Dentro la notizia. Soprattutto proveremo a interpretare i grandi temi di attualità attraverso la voce degli storici più autorevoli: testimonianze e interviste preziose che ci aiuteranno a comprendere il mondo che ci circonda. Per essere ancora una volta coerenti con il nostro slogan: Scoprire il passato, capire il presente . ■…

access_time1 min.
la partigiana audrey

Emergono nuovi particolari sulla partecipazione alla resistenza antinazista da parte dell’attrice Audrey Hepburn quando era adolescente, in Olanda, durante la guerra. Il libro di Robert Matzen Dutch Girl: Audrey Hepburn and World War II (in inglese) pubblica ora i diari di alcuni parenti dell’attrice. Audrey Hepburn, nata in Belgio nel 1929 e trasferitasi in Inghilterra, nel 1939 fu fatta tornare in patria nella speranza che l’Olanda sarebbe rimasta neutrale, a differenza della Gran Bretagna. Trauma. La giovane Audrey – la cui famiglia era stata abbandonata dal padre di simpatie filo-naziste – sarebbe stata spinta a sostenere i partigiani olandesi soprattutto dall’impegno dello zio, il conte Otto van Limburg Stirum, e dalla sua brutale esecuzione, nel 1942, per mano dei nazisti dopo quattro mesi…

access_time2 min.
i neanderthal intossicati dal piombo

Anche gli uomini di Neanderthal subivano l’inquinamento da piombo. La più antica esposizione mai documentata a questo metallo risale infatti a 250mila anni fa ed è stata scoperta nei denti di due bambini di questa specie. Ricercatori della Griffith University in Australia hanno rinvenuto tracce dell’intossicazione in alcuni resti fossili provenienti dalla Valle del Rodano in Francia. Inquinati. L’obiettivo della ricerca era ricavare dati su allattamento e svezzamento presso i Neanderthal e ricavare informazioni sulle variazioni climatiche attraverso i minerali rinvenuti. I dati raccolti hanno rivelato, oltre alla presenza di un clima molto più rigido di quello odierno, che lo svezzamento avveniva intorno ai due anni e mezzo di età, ma che c’erano anche tracce di inquinamento da piombo. Dovuto a che cosa? Forse all’assunzione di cibo…

access_time1 min.
l’“unico amico” del faraone

Vicino a una piramide di Abusir, in Egitto, un gruppo di archeologi ha portato alla luce un misterioso complesso funerario risalente circa al 2500 a.C. La tomba si trova in un’area dove erano sepolti solo i membri della famiglia reale e i più alti funzionari dello Stato. La sua stessa architettura è eccezionale per il III millennio a.C.: la cappella era pavimentata con blocchi di basalto, un privilegio da re che conferma lo status eccezionale del proprietario della tomba. Ospita altre sale per il culto funerario e la purificazione rituale dei sacerdoti. Nonostante fosse stato saccheggiato in antichità, è stata trovata una stele con i titoli del proprietario. Legami speciali. I geroglifici indicano l’eccezionale carriera del sacerdote Kaires, descritto come “Unico…

help