ONTDEKKENBIBLIOTHEEK
Fashion
ELLE Italia

ELLE Italia

Numero 26/27- 2020

La miglior lettura in tempi di moda. Le ultime tendenze della moda. Le inchieste al femminile. Lifestyle e attualità. Bellezza e benessere. Destinazioni di viaggio. E ancora cinema, musica, arte, libri, eventi. Lo stile fresco e unico della rivista femminile più venduta nel mondo.

Land:
Italy
Taal:
Italian
Uitgever:
Hearst Magazines Italia spa
Verschijningsfrequentie:
Monthly
Meer lezen
EDITIE KOPEN
€ 2,08(Incl. btw)
ABONNEREN
€ 36,67(Incl. btw)
50 Edities

in deze editie

2 min.
passaporto? no, grazie

Quest’anno non serve. Per una volta, niente corse dell’ultimo minuto per accaparrarsi il volo più conveniente, la sistemazione più pittoresca, l’assicurazione più vantaggiosa, l’auto più confortevole, la guida più aggiornata. Caricati a molla fino al giorno del decollo e pronti a esplodere al primo imprevisto con tutto quel carico di adrenalina in corpo e residui tossici di stress da lavoro e aspettative smodate per gli intenti salvifici delle ferie tanto attese. Nessuna smania di fuggire lontano e rigenerarsi sotto l’ombra di una palma, confrontarsi con nuovi usi e costumi, imparare parole impronunciabili, accostarsi a odori e sapori mai sentiti, familiarizzare con bestie non sempre amichevoli, fare invidia agli amici su instagram millantando tramonti senza filtri. Quest’anno si gioca in casa. E si gioca slow. Contachilometri a riposo, cellulare spento, bagaglio slim. Si resta…

3 min.
diteloa elle

FORZA ILARIA Bello, bello, bello. Non conoscevo la storia di Ilaria Capua ("Elle" 22/23), che mi è capitato di vedere in televisione. Un articolo scritto bene, domande interessanti e le risposte, ancora di più! Brava Ilaria, la sento sincera, pratica e onesta. Durante questi periodi ci gonfiano la testa con una quantità di parole, spesso inutili. Qua c’è tutto, il pensiero e il futuro. Bell’articolo. Grazie e grazie a Federica Furino. Laura RISPONDE FEDERICA FURINO Grazie a lei, Laura. Se ha apprezzato quello che dice Ilaria Capua, segua la sua iniziativa #BeautifulScience, la campagna che ha lanciato per ricordare il ruolo della ricerca nel disegnare il futuro dell’umanità. Il video ha l’obiettivo di raccogliere un milione di visualizzazioni: lo trova su Internet. Noi, invece, la aspettiamo in edicola con nuove storie per tutta…

2 min.
la via della seta

4 anni di ricerca e sviluppo 5 diversi tipi di seta 300 kg di stoffa diventano 1950 kg di filato il10% della produzione era destinata al macero No Waste "Nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si traforma". Il principio chimico di Lavoisier si applica perfettamente al progetto Resilk di Mantero, con cui questo gioiello del made in Italy – eccellenza del distretto serico comasco – trasformerà d'ora in poi l'inevitabile 10 per cento di scarto di produzione in pregiati filati, destinati a nuova vita. Nel segno della sostenibilità e di un heritage ultracentenario. Emotione «In questi mesi abbiamo dovuto rimodulare ogni attività, ma anche tutti i pensieri: è capitato tanto alle persone quanto alle aziende», aggiunge Mantero. «Il Covid ha rallentato molte cose, come l’attività industriale, ma ne ha accelerate altre. L’utilizzo della tecnologia per…

4 min.
cuori e fulmini

LA GATTAMORTA Mia sorella è una gattamorta narcisista che odia tutte le donne. Fa la ragazza all’antica, fa l’ingenua indifesa sbattendo le ciglia, ma calcola tutto. Se vede due che si amano la prende per un’offesa personale (come si permette di amare lei e non me?), cerca di affascinare tutti i maschi, specie se accompagnati, è gelosa delle donne e soprattutto di me. Mi odia anche perché siamo gemelle, mi ha detto «Come ti permetti? Napoleone non ha gemelli». Tanto Napoleone non è, visto che sonnecchia all’università da quattro anni e ha dato cinque esami. Ma stavolta ha passato il segno, ha cominciato a fare la scivolosa col ragazzo che amo alla follia, poi l’ha baciato all’improvviso, lui l’ha scostata e ha detto «Per me c’è solo Elena». Ora lei si…

2 min.
comfort zone

A volte bisogna "ripassare dal via" per ritrovarsi, per tornare su solchi già tracciati e coglierne appieno la visione. È il caso di Alanui, brand rampante che macina asfalto e adepti a partire dalle radici del proprio nome, in hawaiiano “grande percorso”. La label, fondata da Carlotta (creative director) e Nicolò Oddi (ceo e co-founder), ha costruito il suo "regno" partendo da un cardigan di cashmere, unisex e transeasons , per poi diramarsi in altre avventure gypset. Ora c'è tempo perfino per qualche esperimento crochet, come spiega Carlotta, che per beffa della sorte ha trascorso il lockdown doppiamente ferma, con un legamento rotto… Niente accade per caso: forse era il momento di rallentare? «È stata un’esperienza toccante, ma nella tristezza mi sono trasferita dai miei in Brianza, entrando in modalità figlia, quasi un…

5 min.
spiagge 2020

E alla fine è arrivata l’estate. Calda, leggera, spensierata. Lo spettro distopico immaginato in lockdown, col plexiglass in spiaggia, scafandri sul costume e prenotazioni obbligatorie, si è rivelato per quel che sembrava: un incubo spazzato via dal primo mare, dal sale e dal sole. Ma guai a considerare l’estate 2020, la prima stagione libera dall’isolamento, un’estate come le altre. La tentazione di cancellare il distanziamento dal vocabolario della socialità, provata da mesi di lockdown, è umana. Ma perseverare con gli assembramenti, sacrificando la buona condotta sull’altare del chiringuito , è diabolico: se si vuole che l’inverno non torni prima del previsto, bisogna rispettare qualche regola. Occhio alle distanze A regolare l’accesso a spiagge libere e stabilimenti intervengono le linee guida stilate da Inail (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro) e i protocolli…