EXPLORARBIBLIOTECAREVISTAS
CATEGORIAS
EM DESTAQUE
EXPLORARBIBLIOTECA
Infantil & Adolescentes
Focus Wild

Focus Wild Giugno 2017

Focus Wild è la rivista per ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni appassionati di animali e cuccioli. Suddivisa in due parti, nella sezione Mondo si potranno ammirare immagini fantastiche, reportage sugli animali e sul loro comportamento, interviste con personaggi famosi e tante notizie curiose; nella sezione PetClub si troveranno tutti i consigli e i trucchi per la cura dei propri animali domestici.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Mondadori Scienza S.p.A.
Ler Mais
COMPRAR EDIÇÃO
3,05 €(IVA Incl.)
ASSINATURA
20,37 €(IVA Incl.)
12 Edições

Nesta edição

1 minutos
pixel

A NOI DUE, BACCA! Cosa fa un citello (Spermophilus citellus) quando il cibo non è a portata di... zampa? Questo esemplare, fotografato in Austria, dimostra tutta la sua agilità e con un salto si arrampica fino ad afferrare un ramo carico di bacche di rosa canina! DOPPIA CATTURA Un caimano jacarè (Caiman yacare) cattura un pesce traíra (Hoplias malabaricus), che a sua volta ha in bocca un altro pesce: questa foto di un pasto “multiplo” è stata scattata nel nel fiume Rio Negrinho, nel Pantanal brasiliano. Questa zona paludosa, estesa tra Brasile, Bolivia e Paraguay, è considerata l’ecosistema con il maggior numero di specie di flora e fauna del mondo.…

1 minutos
editorial

Cari lettori, diamo subito una buona notizia agli amanti dei cani: dal 23 maggio troverete in edicola un numero speciale di Focus Wild dedicato al nostro miglior amico (sotto, la copertina)! Come insegnargli ad andare al guinzaglio? Come organizzare le vacanze (con o senza Fido)? Quali attività divertenti fare insieme? Affronteremo questi e tanti altri temi, non perdetevelo! Se, invece, volete conoscere il crisocione o il nandù, andate a pag. 12: ci sono gli insoliti animali delle pampas! A pag. 28 parliamo di birdwatching con un campione di avvistamenti: Noah Strycker. Osservare gli uccelli è divertente, anche senza vedere, come ha fatto lui, più di 6 mila specie in un anno! Buona lettura, E-mail: redazione@focuswild.it Facebook: www.facebook.com/rivistaFocusWild/ Posta: Focus Wild via Battistotti Sassi 11/A 20133 Milano Per avere informazioni sullo stato del tuo abbonamento…

1 minutos
i nostri esperti di questo numero:

SONIA CAMPA Docente presso il Master universitario in Etologia degli Animali d’Affezione dell’Università di Pisa; si occupa della relazione uomo-gatto e uomo-cane. GÉRARD MANGIAGALLI Veterinario,presidente di Milano Natura (www.milanonatura.it). ROBERTO MARCHESINI Etologo e studioso della relazione tra l’uomo e le altre specie animali. Fondatore di SIUA (Scuola di Interazione Uomo-Animale). PIERO PAPA Vice Ispettore del Corpo Forestale dello Stato, si occupa di sorveglianza, didattica, recupero e gestione della fauna selvatica. DUNIA RAHWAN Biologa, educatore cinofilo, si occupa della riabilitazione dei cani di canile. Appassionata di etologia e di immersioni subacquee. FRANCESCO TOMASINELLI Dottore in Scienze ambientali marine, naturalista e fotografo specializzato in scienza, viaggi e natura. EMILIO VITALIANO Ingegnere meccanico,giornalista specializzato nella divulgazione scientifica,socio UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici).…

1 minutos
occhi alieni

Il suo nome rispecchia la sua principale caratteristica: la raganella dagli occhi rossi (Agalychnis callidryas) non può passare inosservata per la colorazione rosso fuoco delle sue iridi. Questa, insieme al verde acceso del dorso con striature blu e all’arancione delle zampe, servono per sfuggire ai predatori, che vengono colti di sorpresa da questi colori così accesi, mostrati all’improvviso. Ma questa raganella ha un’altra particolarità: possiede, infatti, tre palpebre. Oltre a quella superiore e inferiore, che circondano gli occhi sporgenti (1), può sfoderare una terza membrana trasparente con venature dorate che sbuca dalla palpebra inferiore (2, 3). Questo rivestimento, che ha un’importante funzione protettiva e lubrificante per l’occhio, consente alla rana di tenere sotto controllo la situazione anche quando riposa.…

4 minutos
notizie dal mondo

La prima volta della chimera Stati Uniti. In California, nella baia di Monterey, è stata ripresa per la prima volta in video la chimera troll (Hydrolagus trolli), chiamata anche “squalo fantasma” perché è molto difficile osservarla. Le straordinarie riprese risalgono al 2009 e non sono mai state diffuse poiché l’esemplare non era stato riconosciuto dai ricercatori del Monterey bay aquarium research institutementre ora, in uno studio pubblicato sulla rivista Marine Biodiversity Records, la sua identità è stata svelata. Scoperto a oltre 1.600 metri di profondità, questo pesce è un lontano parente degli squali, la cui evoluzione si è differenziata alcune centinaia di milioni di anni fa. Ha caratteristiche uniche: è cieco, ha pinne a forma di ali e un organo sessuale retrattile sulla fronte. Questa è la prima chimera avvistata nell’emisfero…

5 minutos
vita nelle pampas

GUANACO (LAMA GUANICOE) Protetti da una folta pelliccia, i guanaco sopravvivono facilmente anche nelle praterie di alta quota delle pampas. Arrivano a pesare fino a 150 chilogrammi e sono bene adattati all’altitudine: possono correre senza troppo sforzo a 4.000 metri sul livello del mare e rimanere senza bere acqua per giorni. Il loro discendente domestico è il più famoso lama (Lama glama), allevato dalle popolazioni che vivono sulle Ande. LE PIANURE FERTILI DEL SUDAMERICA Se pensiamo alle grandi pianure ci vengono in mente le savane africane, le praterie del Nord America o le sconfinate steppe dell’Asia. Ma ambienti come questi si trovano anche in Sudamerica: si chiamano pampas e sono le grandi pianure fertili (occupano circa 750 mila km²) che si estendono sui territori di Argentina, Uruguay e dell’estremo sud del Brasile. Sono…