EXPLORARBIBLIOTECAREVISTAS
CATEGORIAS
EM DESTAQUE
EXPLORARBIBLIOTECA
Infantil & Adolescentes
Focus Wild

Focus Wild Ottobre 2017

Focus Wild è la rivista per ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni appassionati di animali e cuccioli. Suddivisa in due parti, nella sezione Mondo si potranno ammirare immagini fantastiche, reportage sugli animali e sul loro comportamento, interviste con personaggi famosi e tante notizie curiose; nella sezione PetClub si troveranno tutti i consigli e i trucchi per la cura dei propri animali domestici.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Mondadori Scienza S.p.A.
Ler Mais
COMPRAR EDIÇÃO
3,05 €(IVA Incl.)
ASSINATURA
20,37 €(IVA Incl.)
12 Edições

Nesta edição

1 minutos
pixel

LA LEGGENDA DELLA MACCHIA La macchia nera che caratterizza il pesce San Pietro (Zeus faber) sarebbe, secondo una leggenda, l’impronta lasciata dalle dita di San Pietro quando lo catturò. Questo esemplare è stato fotografato nelle profondità del Golfo di Napoli. IL PRANZO È SERVITO Due gelada (Theropithecus gelada), comodamente seduti, stanno mangiando: questi babbuini selezionano le erbe preferite con grande abilità, grazie ai rapidi movimenti delle mani e delle dita. Sono erbivori, anche se la loro dieta varia con la stagione: erba, fiori, semi e tuberi. Vivono solo sugli altipiani di Eritrea ed Etiopia, tra i 2.000 e i 5.000 metri di altitudine.…

1 minutos
editoriale

Cari lettori, sono felice di presentarvi la mia gattina Ketty. Ha cinque mesi ed è tanto dolce e affettuosa con tutta la famiglia. Durante l’estate si è abituata ad avere sempre qualcuno intorno. Ora che ricomincia la scuola e si torna al lavoro, bisognerà stare attenti a che non si senta troppo sola, come si consiglia nel servizio a pag. 58. In questo numero, parliamo anche di animali poco conosciuti e affascinanti, come le rane e i barbagianni. Nel dossier invece troverete un sacco di numeri curiosi. Per esempio: quanto va veloce un ghepardo? Oppure: quanti anni può vivere una balena? Buona lettura! mail: spozzoli@gujm.it VOLETE METTERVI IN CONTATTO CON NOI E MANDARCI I VOSTRI CONTRIBUTI? E-mail: redazione@focuswild.it Facebook: www.facebook.com/rivistaFocusWild/ Posta: Focus Wild via Battistotti Sassi 11/A 20133 Milano…

1 minutos
i nostri esperti di questo numero:

FRANCO CAPONE Giornalista scientifico, documentarista, ha partecipato a diverse ricerche in Africa e Sudamerica nei settori della paleontologia, dell’etologia e dell’antropologia. GÉRARD MANGIAGALLI Veterinario,presidente di Milano Natura (www.milanonatura.it). GIULIA PARACCHINI Istruttore cinofilo, consulente della relazione felina, operatore di zooantropologia assistenziale e didattica. DUNIA RAHWAN Biologa, educatore cinofilo, si occupa della riabilitazione dei cani di canile. Appassionata di etologia e di immersioni subacquee. FRANCESCO TOMASINELLI Dottore in Scienze ambientali marine, naturalista e fotografo specializzato in scienza, viaggi e natura.…

1 minutos
pericolo scampato

A Seal Island, vicino a Cape Town, in Sudafrica, gli squali bianchi (Carcharodon carcharias), i pesci predatori più grandi del mondo, sanno che c’è cibo in abbondanza, perché è una zona abitata dalle otarie orsine del Capo (Arctocephalus pusillus). Accorrono dunque in queste acque per cacciarle con tecniche ben collaudate, che però qualche volta, come in questo caso, falliscono. Lo squalo della sequenza, dopo aver individuato sott’acqua la sua preda, emerge all’improvviso facendola volare in aria (1). Con le fauci già spalancate, cerca di azzannarla in volo, ma è troppo tardi: l’otaria riesce a rituffarsi nell’oceano (2), inabissandosi rapidamente e sfuggendo a morte sicura. E lo squalo? Rimane a bocca spalancata (3) e... asciutta!…

3 minutos
notizie dal mondo

Il ritorno del cane selvatico Nuova Guinea. Il cane selvatico delle montagne della Nuova Guinea (Canis dingo hallstromi), il più raro e antico canide selvaggio ancora in vita, considerato un “fossile vivente”, non è estinto in natura come si temeva (si pensava scomparso da oltre 50 anni). La sua presenza è stata accertata con le fototrappole; le analisi del Dna e delle feci hanno confermato l’esistenza di un legame genetico con il dingo australiano (Canis lupus dingo). La scoperta è dei ricercatori della New Guinea Highland Wild Dog Foundation: nel 2016 hanno documentato la presenza di 15 individui di cane selvatico (maschi, femmine e cuccioli) sul monte Puncak Jaya, nella provincia di Papua. Mai più aragoste in frigo Per i giudici della Cassazione tenere i crostacei vivi in frigorifero o sul ghiaccio provoca…

4 minutos
rane a colori

RANA, ROSPO O RAGANELLA? Ne esistono oltre 5 mila specie nel mondo e sono tra gli animali più affascinanti e variopinti, ma anche tra i più minacciati. In Italia si utilizzano questi tre termini per distinguere le principali tipologie di Anuri che hanno caratteristiche differenti: le rane vivono in canali e corsi d’acqua, anche in alta montagna, e non si arrampicano; le raganelle invece, più tipiche dei climi caldi, scalano facilmente la vegetazione grazie a grandi dischi adesivi sulle zampe. I rospi, infine, più grandi e tozzi, vivono sul terreno, hanno la pelle ricoperta di verruche e ghiandole dietro gli occhi, dette parotoidi, che producono secrezioni tossiche. Nei paesi equatoriali invece, dove in una sola foresta possono esserci più specie di rane che in tutta l’Europa, questa suddivisione perde di significato ed…