ZINIO logotipo
EXPLORARBIBLIOTECA
Infantil & Adolescentes
Vogue Bambini

Vogue Bambini Luglio - Agosto 2015

E' la rivista di riferimento per la moda infantile. Una chiave di lettura professionale per gli addetti ai lavori, uno spunto di riflessione per i punti vendita.

Ler Mais
País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Periodicidade:
Back issue only
COMPRAR EDIÇÃO
5,08 €(IVA Incl.)

nesta edição

2 minutos
editoriale

Alla ricerca del segno INFANTILE Quando gli stilisti hanno iniziato a estendere la loro creatività al bambino, hanno sperimentato strade diverse. Sono partiti dall’idea di realizzare qualcosa che fosse totalmente indipendente dall’adulto, ma poi, dopo vari percorsi, sono approdati all’idea che le collezioni infantili devono avere come perno lo stesso segno, devono declinare lo stesso codice. Ci sono una logica e una sintonia che passano attraverso la grammatica estetica del brand. Abbiamo visto fantasie, scritte, soggetti arrivare con leggerezza dall’uomo e dalla donna al bambino. Ora siamo ancora oltre, è l’idea infantile che può ispirare i grandi o sono i grandi che scoprono la voglia di giocare. E allora le lampadine di Fendi, così come la ballerina e i ‘monster’ passano con agilità da una collezione all’altra, così come i Dolce…

1 minutos
contributors

Alcune delle firme che troverete in questo numero Some of the talents contributing to this issue “La moda? Un ponte tra realtà e fantasia. Il mio brand 10x10 anitaliantheory gioca con colori e stampe vintage” “Fashion? It’s a bridge between reality and fantasy. My brand, 10x10 anitaliantheory plays with vintage prints and colors” “Vivo a San Francisco da tre anni e mezzo, scrivo di lifestyle e tecnologia” “I’ve been living in San Francisco for 3.5 years. I write about lifestyle and technology” “Nuoto a rana e mi occupo di fotografia dal 1981” “I can do the breaststroke and have been taking pictures since 1981” “Mamma di due splendidi bambini, blogger, stylist per figli delle celebrities, consulente e NYC trendsetter” “A mom of two wonderful children, a blogger, a stylist for celebrities’ kids, a consultant and a NYC trendsetter” “Mai smettere…

2 minutos
giochi universali universal games

Un museo che contiene più di cinquemila anni di storia dell’arte di tutto il mondo. Il Cantor Arts Center è stato costruito grazie alla passione per i viaggi della famiglia Stanford e raccoglie oggetti appartenenti alle culture di vari popoli e opere d’arte. Per esplorarlo da vicino, ogni fine settimana, dalle 12.30 alle 14 il museo propone una visita guidata per tutta la famiglia. Si comincia dalle opere allestite nel grande giardino, per poi passare all’interno e viaggiare fra le meraviglie prodotte nei cinque continenti. Chi non è interessato al classico itinerario può, mentre mamma e papà si godono la mostra, unirsi al gruppo di ‘Art Packs. Qui ci si diverte a disegnare ispirandosi alla propria fantasia o a una delle opere esposte, guidati da pittori e artisti locali. Chi…

2 minutos
chilling out

CHLOE’S SOFT SERVE Gelato a colazione? Perché no! Frutta e zucchero di canna per tanti gusti, da servire anche sui waffles chloesfruit.com Ice cream for breakfast? Why not! Lots of flavors contain fruit and brown sugar and can also be served on waffles PEOPLE POPS I prodotti locali sono la chiave del successo di questi chioschi sparsi per la città peoplespops.com Local ingredients are the key to the success of these kiosks set up in the city COOLHAUS Una combinazione originale di dolci e...architettura. Biscotti homemade ripieni di gelato e tante altre delizie eatcoolhaus.com An original combination of desserts and… architecture. Homemade cookies filled with ice cream and lots of other yummy delights LABORATORIO DEL GELATO Avocado, wasabi, lemon verbena e una vasta gamma di gusti nuovi, creati in un laboratorio a vista! laboratoriodelgelato.com Avocado, wasabi, lemon verbena and a huge…

2 minutos
futuro presente

È sempre una strana sensazione quella di pensare di fare un viaggio nel futuro e trovarsi, invece, in una passeggiata nel presente. Non perché le cose che si vedono siano deludenti, anzi, ma perché ci si rende conto di quanto siano già reali. Entrando nel FabLab milanese di via Santa Marta, si ha proprio quella sensazione. Ho conosciuto Massimo Temporelli, il presidente e fondatore, alla presentazione di ‘XMakers, il programma su DeAKids con Giovanni Muciaccia in cui i bambini si avvicinano alla digital fabrication vedendo come semplici oggetti (come un monopattino o una sveglia) possono diventare pezzi straordinari grazie a Stampanti 3d, laser cutter, schede Arduino e altre meraviglie. Il fablab milanese, come tutti i fablab sparsi per il mondo è un luogo aperto, dove si lavora in open source: ‘share,…

1 minutos
spazi in gioco spaces at play

James Mollison, ispirandosi ai ricordi della sua infanzia, ha realizzato un libro fotografico molto interessante, ‘Playground , viaggiando per il mondo e raccontando in ogni singolo scatto come giocano i bambini durante l’intervallo, a scuola. Che si tratti di istituti privati con rigogliosi giardini o cortili fatiscenti di periferia, l’esperienza degli scolari è fatta di risate, lacrime, competizione, amicizia. Sentimenti forti, narrati attraverso un obiettivo che coglie l’attimo con discrezione e precisione.Affreschi corali in cui ogni bambino vive il momento del gioco in modo unico e al tempo stesso condiviso. Argentina, Bolivia, India, Israele, Italia, Giappone, Kenya, Nepal, Norvegia, Sierra Leone, Inghilterra, Stati Uniti: sono solo alcuni dei luoghi nei quali James è andato per il suo progetto. Dal libro è stata tratta anche una mostra, allAperture Gallery di New…