Fortune Italia

Dicembre 2021

FORTUNE ITALIA misura il successo di un'azienda e se ne fa garante, rafforza le leadership e traccia il ritratto degli uomini e delle donne che si celano dietro il loro successo. Dialoga con i top C-level executives e ne racconta il mondo. Propone analisi approfondite delle tendenze economiche e finanziarie. Presenta idee e tecnologie. Pone grande attenzione ai temi della sostenibilità e della responsabilità sociale e ambientale. Riconosce il merito dei giovani più promettenti. Celebra le donne più innovative e influenti.

Страна:
Italy
Язык:
Italian
Издатель:
We Inform srl
Периодичность:
Monthly
365,40 ₽
1 622,80 ₽
11 Выпуск(ов)

в этом номере

2 мин.
un anno che non deve finire

Dicembre è tradizionalmente il mese dei bilanci. E quasi sempre, sospesi nel dubbio se sia meglio guardare indietro o guardare avanti, si scioglie l’esitazione rifugiandosi nei buoni propositi e nelle aspettative confortanti. Quest’anno, il 2021, ha una caratteristica insolita: è un anno che non deve finire. DA TANTI PUNTI DI VISTA. Sul piano economico, non si deve fermare la crescita che si è innescata, non si deve sprecare il lavoro fatto per costruire le basi di una ripresa duratura, non si deve disperdere la spinta alla trasformazione che sta interessando quasi tutti i settori, dal pubblico al privato. Sul piano politico, con il delicato passaggio del voto per il Quirinale sempre più vicino, vanno capitalizzati i mesi di lavoro di un governo che, al netto di qualche passo falso, ha il…

forit2112_article_008_01_01
3 мин.
sindaci elettori del capo dello stato

È tempo ormai che anche i sindaci delle grandi città, a partire da quelli dei capoluoghi di regione, siano parte di quello speciale collegio che elegge il presidente della Repubblica. QUESTA È STATA la proposta che, molto autorevolmente, il presidente dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci) Antonio Decaro ha formulato a inizio novembre; una proposta seria che, nonostante il buonsenso delle ragioni istituzionali a suo supporto nonché quelle costituzionali che la legittimano, è stata tuttavia solo relativamente presa in considerazione. Eppure, appunto, ha una sua forza oggettiva, difficilmente archiviabile. Ma andiamo con ordine, che il tema è tanto antico quanto moderno. L’Assemblea costituente, come è noto, non volle che la figura del presidente della Repubblica venisse legittimata dalla sola rappresentanza politica espressa dai partiti in Parlamento, temendo che la figura presidenziale,…

forit2112_article_010_01_01
3 мин.
la rivoluzione digitale e il ‘ciclo omn’

Da tempo il nostro Paese vive qualsiasi innovazione attraverso il ‘ciclo omn’. Dalle novità più irrilevanti alle vere e proprie innovazioni, la reazione è spesso la stessa: di partenza, una fase iniziale di diffusa ‘opposizione’, poi si passa a una più o meno lunga fase di ‘moda’ e a quella della ‘nausea’. Il ciclo generalmente si completa con queste tre fasi, sempre più scontate e rituali, senza aver generato consapevolezza. UN CONTO È QUANDO le innovazioni sono specifiche, limitate ad alcuni ambiti, altro è quando si affrontano temi che stanno determinando una vera e propria rivoluzione nelle nostre vite e invece restano marginali nei momenti centrali per informazione e cultura. IL DIGITALE NON SOLO sta cambiando il nostro lavoro, i modelli produttivi, l’economia ma sta abilitando un cambiamento di senso con effetti…

forit2112_article_012_01_01
7 мин.
the conversation rosalind brewer

“Siamo nel 2021”. Una donna di colore che entra tra i Ceo della Fortune 500 “non dovrebbe essere una cosa così speciale. Ma sfortunatamente lo è” COME SI È ARRIVATI AL SÌ Sicuramente ha ricevuto molte offerte di lavoro come Ceo. Che cosa di WBA le ha fatto dire sì? BREWER: È stata dura perché in quel momento ero in Starbucks 1 e pensavo di aver raggiunto la mia massima realizzazione nel settore del caffè. I miei figli stavano per andare via di casa, pensavo a cose tipo: Voglio iniziare a dipingere? Voglio dedicarmi a qualcosa di creativo nel tempo libero? Ma non ho mai pensato a un cambio di carriera. Il tempismo è tutto e quando è arrivata questa chiamata eravamo al centro della pandemia. Non riuscivo a pensare a nient’altro di…

forit2112_article_014_01_01
2 мин.
tra le righe

(1) Parlando di caffè: Brewer è entrata nel consiglio di amministrazione di Starbucks nel 2017 dopo aver lasciato il suo ruolo di Ceo del Sam’s Club di Walmart. Meno di un anno dopo, l’amministratore delegato di Starbucks, Kevin Johnson, la nominò COO della azienda. (2) Brewer è stata la prima donna e la prima persona di colore a essere amministratore delegato del Sam’s Club, e successivamente anche a ricoprire un ruolo così importante in Starbucks. È una delle quattro donne nere a dirigere una società Fortune 500, e WBA è la più grande azienda mai gestita da una donna di colore. (3) Walgreens ha reso l’equità vaccinale una priorità, mettendo a disposizione cliniche vaccinali Covid-19 nelle chiese e nei centri sociali e nelle aree scarsamente servite. Nel mese di maggio, l’azienda ha…

5 мин.
un investimento da 500 milioni

Cinquecento milioni di investimento in 5 anni e la trasformazione di un intero comparto e della sua filiera: dal centro innovativo di Trieste annunciato lo scorso settembre da BAT Italia passa il futuro di un’azienda che sta spostando gradualmente il proprio business dalle sigarette ai prodotti a potenziale rischio ridotto (sigarette elettroniche, e tabacco riscaldato e Modern oral). Ne abbiamo parlato con Roberta Palazzetti, presidente e Ad di BAT Italia e Area director per il Sud Europa. È stata proprio lei a presentare a settembre l’innovation hub ‘A Better Tomorrow’, stabilimento che darà inizio alle operazioni a maggio 2022. Cominciamo dall’investimento di Trieste: di cosa si occuperà l’innovation hub? “DA OLTRE 20 ANNI ABBIAMO AVVIATO UN PERCORSO DI SOSTENIBILITÀ ALLINEANDO LE NOSTRE ATTIVITÀ AGLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE DELL’ONU”ROBERTA PALAZZETTI PRESIDENTE E…

forit2112_article_019_01_01