ZINIO logo
СТАТЬИБИБЛИОТЕКА
Мода
Vogue Italia

Vogue Italia Settembre 2020

Moda, beauty, cultura. E poi viaggi, design, architettura, cinema. E ancora personaggi, eventi, news e curiosità. Il mondo di VOGUE Italia. Internazionale ed esclusivo. E insieme a VOGUE Italia potrà apprezzare anche i suoi splendidi supplementi.

Читать больше
Страна:
Italy
Язык:
Italian
Издатель:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Периодичность:
Monthly
ПОДПИСАТЬСЯ
1 754,30 ₽
12 Выпуск(ов)

в этом номере

2 мин.
una comunità

In periodi come quelli che stiamo vivendo, dice Francesco Vezzoli nell’intervista a pagina 161, gli esseri umani possono fare due cose: stare zitti oppure urlare. Lo scorso aprile, quando abbiamo scelto di lasciare bianca la nostra copertina, eravamo convinti che il silenzio fosse un giusto messaggio di rispetto e pudore. Adesso invece, all’inizio di una nuova stagione per molti versi decisiva, pensiamo sia il momento di parlare ad alta voce di bellezza e di speranza. Per la prima volta abbiamo scattato, e stampato, cento cover. Ciascuna di loro è dedicata a una protagonista diversa: per età, aspetto fisico, colore della pelle. È il ritratto di una comunità che, pur nel giusto rispetto delle restrizioni di distanze e tempi imposte dal contesto, dopo aver diligentemente atteso ora si ritrova e ricomincia. È…

2 мин.
100 september covers

Styling by: Carlos NazarioHair by: Jawara @ Art Partner using DysonMake-up: Susie Sobol @ Julian Watson AgencyPostproduction by: Sipke Visser @ Frisian PostCasting by: Piergiorgio Del Moro and Samuel Ellis Scheinman@ DM CastingStreet Casting by: Nicola KastLe 100 protagoniste delle 100 cover indossano capi dellacollezione A/I 2020 di PRADA. Make-up SISLEY.…

2 мин.
121.393 puntini

Volevo che il mio abito nuziale fosse indimenticabile. Dissi allo stilista A, che lavora con il bianco e il nero: «Vorrei un abito nuziale bianco con sopra 1 puntino». Lui si mise a ridere. «Ridicolo! Non disegnerei mai niente del genere». Andai dalla stilista V. «Voglio un abito nuziale bianco con 1 puntino». «Solo 1 puntino?», chiese lei. «Perché non 1000? 1 non basta». D’accordo, pensai. Chiesi allo stilista G un abito con 2 puntini. Lui si limitò a guardarmi perplesso. Con lo stilista C mi spinsi un po’ oltre. «Mi disegnerebbe un abito nuziale con sopra 3 puntini?». Lui ridacchiò. «3 punti molto grandi? Nessun problema». Eseguì uno schizzo. Quando vidi la collocazione dei punti, mi defilai. L’effetto era leggermente... osceno. Vada per 5 puntini, dunque. Fu tutto quello che chiesi alla stilista P. «Io non…

2 мин.
presente e assente

I fatti degli ultimi mesi hanno reso impossibili sfilate, consessi e simposi. C’è chi accetta e chi no. Il dibattito su come rappresentare la moda, qui in forma epistolare, resta aperto. La Moda scrive a se stessa. La Moda risponde. 1. E così mi è toccato guardarti su uno schermo, mia cara amica. Ti ho vista rimpicciolita, appiattita, ogni tanto esagitata, indubbiamente rutilante e con tante storie da raccontare, mentre ero in tutt’altre faccende affaccendata. Mi sono distratta più volte e mi dispiace perché dopo questi lunghi mesi aspettavo il nostro ricongiungimento con gioia. Non vedevo proprio l’ora e un po’ sono delusa: tutto questo piattume digitale mi toglie ogni emozione. A me interessa toccare. Io voglio esserci. Sono tranchant, ma ritrovarti sul web, gettata in pasto a chicchessia, mi pare…

3 мин.
questa non è una fotografia di moda

Per quelli di noi che non hanno mai avuto una macchina con cui andarsene in giro, i film sono un promemoria costante di ciò che ci siamo persi, o di quanto siamo stati così intelligenti da evitare. American Graffiti, I ragazzi della 56ª strada, La vita è un sogno, C’era una volta a... Hollywood: che si trattasse di viaggi camerateschi o di libertà decappottabile, c’era qualcosa nella cultura dell’automobile nel cinema che parlava di indipendenza americana, di ambizione, di esuberanza e di incoscienza. Che il confine tra entusiasmo e aggressività fosse sempre sottile faceva parte del gioco. Non si poteva mai sapere quando le cose sarebbero sfuggite di mano e sarebbero arrivati i poliziotti. Il libro di Rick McCloskey, Van Nuys Blvd. 1972 (Sturm & Drang), parla di tutto questo, compresa la…

3 мин.
2020 di david leavitt

2020 è un numero di Harshad, ovvero è divisibile per la somma delle cifre che lo compongono (2020 : 2 + 0 + 2 + 0 = 505). Il numero 2020 ha 12 divisori, incluso se stesso: 1, 2, 4, 5, 10, 20, 101, 202, 404, 505, 1010 e 2020. La somma di questi divisori è pari a 4284. La sua somma aliquota (la somma di tutti i divisori eccetto il numero stesso) è 2264. Questo fa di 2020 un numero “abbondante”, cioè un numero la cui somma aliquota è maggiore del numero stesso (in questo caso, la differenza fra il numero e la sua somma aliquota è pari a 244). Per converso, 2019 è un numero “difettivo”, in quanto la sua somma aliquota, 677, è significativamente minore del numero stesso.…