EXPLOREMY LIBRARY
Men's Lifestyle
GQ Italia

GQ Italia Marzo 2020

LIVE. Il racconto del presente. MODE. Il radar dello stile. GQ ti suggerisce ogni mese dei look possibili con il suo inconfondibile gusto. AFTER HOURS. L 'album delle passioni maschili. Pagina dopo pagina, troverai tutto ciò che ti prende di più.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Frequency:
Monthly
Read More
SUBSCRIBE
$15.63
10 Issues

in this issue

4 min.
magari la famiglia fosse questa

Magari. Magari è un avverbio, ma è anche una modalità dell’essere. Ormai riconosco la magaritudine nelle persone dopo poche parole. Ascolto i loro discorsi, vedo come condividono i propri sogni, le proiezioni di quello che la vita avrebbe potuto o dovuto essere secondo uno schema e penso: «Ecco, lui - o lei - è proprio come me: un po’ magari». Lo facciamo tutti, è inevitabile: cerchiamo di uscire dal nostro dolore e dalle cose che non ci piacciono, che avremmo voluto diversamente, proiettando un’idea di realtà, collocandoci in un altrove. Spesso impossibile. Il primo magari è quasi ancestrale: appartiene ai sogni dei bambini, ai loro desideri, alle loro sicurezze. Appartiene alla famiglia, al primo nucleo di sentimenti con cui tutti abbiamo a che fare. Coinvolge il desiderio di avere quello che non…

2 min.
just for one day

Qualche giorno fa ero accovacciato sul divano di casa e sbirciavo Cartoon Network in compagnia di mio figlio Pietro. Nel mentre, con la destra scorrevo lo smartphone. Lo credevo assorto, quasi incurante della mia presenza. Lui invece si alza e, continuando a guardare la tv, si muove verso di me. Fa per prendere quello che pensavo essere l’oggetto del desiderio. Io tengo la presa e lui me lo strappa. Lo spegne e mi fa: «Basta telefonino». Pietro è il mio piccolo eroe. Perché l’eroismo non è necessariamente una spettacolare azione impavida che comporta il sacrificio epico o tragico: è il gesto di cuore. Quello slancio che dal nulla verrà ricordato, che fa del protagonista un messaggero di valori. Ginevra Elkann, che non ha praticamente mai visto i suoi genitori uniti, ha…

4 min.
l’informazione è cosa da ragazzi

Spiegare le conseguenze della Brexit e del coronavirus alle persone là dove si trovano di solito: sui social. È l’obiettivo di Imen Boulahrajane, 25 anni, l’economista di origini marocchine che sta diventando un caso, perché fa informazione contro la disintermediazione, e lo fa direttamente su Instagram, con l’identità di Imen Jane, dove è seguita da quasi 300mila persone. Con Alessandro Tommasi, 34 anni, ex manager di AirBnB e socio al 50%, Boulahrajane ha ora lanciato Will (instagram.com/will_ita),magazinedigitale per Millennial e Generazione Z, ai quali si aggiungono i senior curiosi di un nuovo punto di vista. Will come futuro, Will come volontà. «I social network sono uno strumento potentissimo: vanno gestiti, altrimenti si lascia il campo a chi ne fa un uso strumentale e propagandistico», dice Boulahrajane. Il suo obiettivo: proporsi come…

4 min.
il gioco delle parti

Andrew Moravcsik era seduto in prima fila e seguiva l’incontro tra sua moglie Anne-Marie Slaughter, Ceo del think tank New America, e la famosa giornalista americana della CBS Katie Couric. Discutevano di come fosse possibile cucire insieme un lavoro impegnativo e la famiglia. Qualche fila più indietro, una signora ha alzato la mano: «Scusate, posso vedere il marito per accertarmi che si tratti di un maschio Alfa?». Moravcsik non ci poteva credere: «Eravamo a un festival molto di sinistra e molto politically correct, mi sono detto: “Eccola lì una parte del problema. Anche in alcune donne è profondamente radicata l’idea che se l’uomo gestisce casa e figli è meno sexy, meno uomo”». MI CHIAMAVANO MR. MOM, UN SOPRANNOME TERRIBILE CHE RACCHIUDE TUTTO IL PREGIUDIZIO, OSSIA: È UN RUOLO DA DONNA Moravcsik, 63…

2 min.
lasciare il segno

La storia dell’Italia è una serie di immagini che popolano i ricordi collettivi: oggetti come la Lettera 22, la macchina per scrivere disegnata da Marcello Nizzoli per Olivetti, leggera e portatile, che Indro Montanelli teneva appoggiata sulle ginocchia. O la Borsa 24 Ore, la prima in assoluto, voluta da Giovanni Fontana per Valextra. O ancora l’Algol, il televisore pensato da Marco Zanuso e Richard Sapper per Brionvega: aveva la maniglia, si poteva spostare ovunque ci fosse una presa per l’antenna, in cucina come nella casa delle vacanze. Sono tre dei 350 oggetti da enciclopedia del design, quelli premiati con il Compasso d’Oro, il riconoscimento di disegno industriale più ambito, che a Milano inaugura ora il proprio spazio. «Un luogo che nasce per il pubblico, ma che è una promessa di…

2 min.
è mia la scelta

Lorenza Castelli da 10 anni è con suo padre Fabio alla direzione di MIA Photo Fair, la fiera della fotografia di Milano. Come si diventa collezionisti evitando le fregature? La regola aurea è comprare per passione. E informarsi: è importante scegliere artisti rappresentati da veri esperti di arte, che possono diventare gli advisor di una raccolta destinata ad acquisire valore. Quanto può costare una foto d’autore? Dipende dalle variabili. Un collezionista dal budget limitato può cercare tra gli artisti emergenti, le cui opere costeranno 1.500/2 mila euro. Ma per dare un’idea del range possibile aggiungo che le fotografie di Andreas Gursky, Cindy Sherman e Jeff Wall vengono quotate milioni. Parlando degli autori italiani degli Anni 70 come Luigi Ghirri, Paolo Gioli, Gabriele Basilico e Aldo Tagliaferro, ai quali quest’anno dedichiamo una sezione speciale,…