ZINIO logo

Quattro Zampe N. 160 Marzo 2021

Dal 1987 Quattro Zampe è la prima rivista per conoscere e amare il mondo dei pet. Ogni mese ispira i pet lover con storie emozionanti, consigli qualificati e ampi approfondimenti che aiutano a raggiungere il miglior rapporto uomo-animale

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Edizioni Morelli srl
Frequency:
Monthly
SPECIAL: 40% di sconto sul tuo abbonamento
R 51,09
R 256,13R 153,68
12 Issues

in this issue

2 min
al cavalier basta uno sguardo

Al Cavalier King non si resiste, con quel suo sguardo ammaliatore contornato dalle grandi e buffe orecchie può chiedere e ottenere ciò che vuole, e lui lo sa. La sua bontà è talmente pura che non immagina possa esistere un essere malvagio su questa terra a causa del quale sia necessario fare la guardia, lui si fida di tutti e basta. Un sentimento commovente che testimonia, ancora una volta, come nel mondo animale non esista cattiveria che, purtroppo, l’uomo conosce bene. Cane del tutto opposto è il Pastore Belga Malinois, coraggioso, protettivo, dinamico, talmente pieno di adrenalina da non essere indicato per tutti, perché ha bisogno di un riferimento umano di polso: non a caso è perfetto per le forze dell’ordine, una volta compreso il suo compito non esita a…

f0003-01
1 min
il bacio a stampo di roy

Gentilissima redazione, buongiorno. Ho appena acquistato una copia di Quattro Zampe in edicola e non ho parole per esprimervi i ringraziamenti per la ricchezza dei contenuti e la bellezza delle foto presenti. Siete fantastici! Vi invio una foto speciale scattata in una struttura Rsa due anni fa che ritrae un’ospite anziana che beneficia dei preziosi baci del dolcissimo Roy, cagnetto impegnato a svolgere pet therapy con nonnini e nonnine in un paese nella provincia di Bergamo. Purtroppo questo piccolo amico a Quattro Zampe è scomparso, non sappiamo se si sia perso o se sia stato investito. Grazie, grazie, grazie se apparirà il suo ricordo sul prossimo numero di Quattro Zampe. Un abbraccio forte da Vera e genitori con il mitico Scrivici a letterequattrozampe@edizionimorellisrl.it…

f0008-03
3 min
betty e chicco, volontari morti per gli animali

Una vita a occuparsi di adozioni del cuore per portare tante anime a quattro zampe, su e giù per l’Italia, a famiglie pronte ad accoglierle con amore. Elisabetta Barbieri, Betty per gli amici, 63 anni, residente a Rho nel Milanese, era una super-staffettista dell’Enpa e di altre associazioni animaliste, portava cani e gatti abbandonati o rifiutati per i più disparati motivi a chi volesse adottarli e dar loro tanto affetto. La donna era anche volontaria Avis, come ha precisato il marito, “donava il sangue anche se aveva paura degli aghi”. INCIDENTE MORTALE Ma lo scorso 7 febbraio, alle 5.30 del mattino, qualcosa è andato storto e il camion con l’enorme carico di animali – 50 cani e una decina di gatti trasportati dalla Puglia – è rimasto coinvolto in un mortale tamponamento…

f0010-01
1 min
cani

f0014-01
2 min
cane malassezia, dura a guarire

La dermatite da malassezia pachydermatis è sempre più frequente nei nostri cani. Il ragionevole dubbio è che non sia tanto aumentata la frequenza reale del problema quanto, invece, la sua identificazione che oramai avviene anche negli ambulatori di base, mediante esame microscopico del materiale infetto. Il microorganismo responsabile di questa patologia è molto presente nell’ambiente e sul mantello dei nostri animali. Come altri lieviti (Candida, ecc.) non è particolarmente patogeno in condizioni normali, ma può diventare aggressivo e dare malattia quando esistano le giuste condizioni predisponenti. Questa dermatite, una volta instauratasi, attacca la cute nei più disparati punti del corpo. Le zone più colpite sono quelle dove si formano pieghe o cavità che favoriscano la formazione di un ambiente caldo umido, ideale per tutti i funghi. Caratteristica è la localizzazione…

f0018-01
2 min
aiuto, il gatto ha la diarrea!

Medico Veterinario libero professionista, Roma Dottore, il mio gatto ha sempre la diarrea! Ecco che nel nostro ambulatorio è arrivato un problema frustrante, destinato a impegnarci molto. Il termine “diarrea” indica sia l’eccessiva mollezza delle feci che la loro eliminazione troppo frequente; molto spesso le due condizioni sono associate; il disturbo viene definito “cronico” se persiste per più di tre settimane. Le cause sono moltissime (alimentari, tossiche, parassitarie, virali, batteriche, da malattia infiammatoria, associate a neoplasia, secondarie a disturbi endocrini….); le forme croniche, a differenza delle acute, non possono essere ben trattate con il classico approccio sintomatico, ma richiedono una diagnosi precisa, al fine di curare con successo un disturbo oramai ben radicato. Il primo passo sarà stabilire se la malattia sia a carico del piccolo o del grosso intestino. Nel…

f0019-01