EXPLOREMY LIBRARYMAGAZINES
CATEGORIES
FEATURED
EXPLOREMY LIBRARY
Cars & Motorcycles
Quattroruote

Quattroruote

Febbraio 2020

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Editoriale Domus Spa
Read More
BUY ISSUE
R75,25
SUBSCRIBE
R659,18
12 Issues

In this issue

4 min.
la politica resti fuori dal mercato

ESECUTIVO E AMMINISTRATORI NON POSSONO GOVERNARE ASSECONDANDO IL PREGIUDIZIO Pochi mesi fa ho comprato una Ford Kuga 1.5 TDCi Euro 6d. Ma abito a Roma, città il cui sindaco a metà gennaio ha pensato bene – per arginare l'emergenza inquinamento – di bloccare la circolazione di tutte le diesel in modo indiscriminato, a prescindere dall'età e dal livello di emissioni. Mi chiedo che senso abbia continuare a vendere auto a gasolio, se poi un primo cittadino dall'oggi al domani può decidere d'impedirne l'uso. In tutta sincerità, mi sento preso in giro: ho appena speso 25 mila euro e non posso circolare, nonostante la mia macchina sia quanto di più moderno prevedano le omologazioni europee». Il messaggio del nostro lettore Daniele Esposito riassume perfettamente la follia del provvedimento emesso da Virginia Raggi.…

2 min.
oro rosso alla riscossa

Si è conquistato l'appellativo di oro rosso soltanto per il colore. Perché il rame, che l'uomo conosce da almeno 10 mila anni, non è certo in cima alla classifica dei metalli preziosi o rari. Nonostante doti, quelle di conducibilità elettrica in primis, che lo rendono protagonista in un'infinità di settori. In un veicolo a combustione interna è utilizzato nell'alternatore, nelle bobine d'accensione, nel motorino d'avviamento, nelle centraline e nei cavi (e l'elenco potrebbe proseguire). Uno studio dell'International copper association (Ica) parla di almeno 23 chili di materiale per esemplare. Secondo The Martec Group, soltanto per i cablaggi quest'anno saranno necessarie globalmente un milione e 150 mila tonnellate di rame. QUESTIONE DI SEZIONE Nelle auto elettriche, il metallo rosso contribuisce alla massa complessiva con almeno 83 chili. Oltre che nelle componenti presenti su…

2 min.
messico senza nuvole

Lungi dal sigillare la frontiera statunitense e dall'imporre dazi per i veicoli d'importazione, con tutta probabilità la revisione del tanto deprecato Nafta, l'accordo di libero scambio nell'area del Nordamerica, si tradurrà in un danno di qualche rilievo soltanto per la componentistica... cinese. In sostanza, il trattato che ne prende il posto, battezzato Usmca (acronimo che sta per Usa, Messico e Canada, a testimonianza della limitata fantasia dei negoziatori), prevede per le vetture prodotte nell'area l'innalzamento dal 62 al 75% della quota di contenuto locale. Il che significa, appunto, ridurre l'utilizzo di componenti di Paesi terzi, in larga parte asiatici. Nelle stime degli analisti, la nuova norma farà aumentare di una decina di miliardi di dollari l'anno le forniture di motori e parti varie made in Mexico, e di circa otto…

2 min.
trump farà briscola anche in europa?

Nel linguaggio anglosassone la parola trump significa briscola. Proprio quella che l'omonimo con la T maiuscola sembra aver calato firmando l'intesa con la Cina e congelando, per ora, la guerra commerciale tra le due superpotenze. Secondo gli osservatori più accreditati, l'accordo di Washington non farà la storia come la pace di Cateau-Cambrésis, il congresso di Vienna o la Conferenza di Yalta. È più una tregua armata in un conflitto di trincea con armi marca trade&traffic. Serve al bullismo di Donald Trump nell'anno elettorale, anche se poi l'inquilino della Casa Bianca a furia di ululare al protezionismo ha rinegoziato l'accordo Nafta con Canada e soprattutto Messico (ne parla Massimo Nascimbene nell'articolo precedente) e ha siglato con il Giappone e poi con la Corea del Sud un'intesa di libero scambio. TRAFFICI AMERICANI Resta aperto…

4 min.
bilanciare gli estremi

Al vertice della Mercedes da meno di un anno, Ola Källenius deve gestire un cambiamento epocale e al contempo mantenere la posizione di marchio premium dominante, confermata nel 2019 per la quarta volta. I nuovi paradigmi avranno effetto sul posizionamento del brand? Non abbiamo intenzione di cambiare la percezione del marchio. Semmai, dobbiamo porre maggiore attenzione sull'offerta di sostenibilità a prezzi accessibili. I nostri clienti cercano tecnologia intelligente: forse il compito più importante nei prossimi dieci anni è combinare la ricerca e la crescita aziendale. Avete annunciato grandi investimenti. A quando il pareggio economico? L'elettrificazione fa spendere tanti soldi e pesa sulla struttura dei costi, perché costruire le EV è più costoso. Questo porterà a una forte pressione finanziaria, almeno fino al 2025, forse oltre. Dopo, con l'aumento dei volumi, le cose gradualmente miglioreranno.…

2 min.
a zagabria piace l'usato

Quattroruote Croazia (Hrvatska, secondo l'idioma locale) esordisce in un mercato che non è ancora riuscito a recuperare i livelli pre-crisi. Nel 2008, che rimane il risultato migliore della sua storia, furono immatricolate 88 mila vetture. Nel 2019, è stata sfiorata quota 63 mila, con un aumento rispetto all'anno precedente del 4,8%. All'appello, però, mancano ancora 25 mila esemplari. Oltretutto, almeno un quarto dei contratti è firmato da società di noleggio a breve termine, che alla fine della stagione turistica rivendono all'estero buona parte dei modelli acquistati. A dominare il mercato è il gruppo Volkswagen, che piazza il brand di Wolfsburg al primo posto con il 13,5% e la Skoda al secondo con il 9,3. La Casa ceca è tallonata dalla Renault con il 9,2%, che però piazza la Dacia in…